rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Economia Fasano

Una spiaggia libera con servizi. Libera anche da auto e camper

Il Comune di Fasano presenta il progetto con cui cambierà il volto di un tratto di costa. Il ruolo dei concessionari privati

FASANO - Si è svolta nell’aula consiliare del Palazzo municipale di Fasano, la conferenza stampa sul tema “Spiagge libere e più belle”, nella quale il sindaco Francesco Zaccaria e l’assessore al Demanio marittimo Leonardo Deleonardis hanno annunciato la prossima nascita, sulla litoranea Savelletri-Torre Canne, della prima spiaggia libera con servizi della costa di competenza. Niente più soste selvagge sulla costa, ma parcheggi pubblici gratuiti lungo la litoranea (per 450 posti-auto), esattamente di fronte a quel tratto che va dall’ex ristorante “Fortino” all’ex azienda marmifera “Imarfa”, destinato dal progetto a spiaggia libera con bagni, docce e punto-ristoro. 

"Tra le attività che la mia amministrazione si è prefissa, c’è quella della pianificazione della nostra fascia costiera. Prova ne sia questo lido pubblico che sarà fruibile gratuitamente da tutti, a cominciare dall’estate di quest’anno. Ma non solo, sempre in quest’ottica, abbiamo affidato a tecnici specializzati l’adeguamento del Piano comunale della costa che produrrà a breve i suoi frutti", ha detto il sindaco di Fasano.

"In passato, su questo tema, gli investimenti che si dovevano realizzareproducevano reazioni eccessive da parte di soggetti o gruppi e movimenti organizzati, ma soprattutto perché non venivano spiegate loro l’entità e la valenza esatte dell’intervento. Voglio dire che, a titolo esemplificativo, questa prima spiaggia libera fruibile da tutti e con servizi, che sorgerà per quest’estate - ha proseguito il sindaco Zaccaria -, è il frutto di un bando pubblico emesso lo scorso anno che è stato aggiudicato alla società 'VerdeMare', poiché ha presentato un’offerta migliore, offrendo, in cambio della concessione, la costruzione di muretti a secco ed una serie di servizi gratuiti per tutti i fruitori della spiaggia, nonché il parcheggio (realizzato su suolo di sua proprietà per 5mila metri quadri) e che sarà gratuito".

Costa fasanese invasa da auto e camper

"Avremo finalmente una costa pulita, ordinata e comoda; non è possibile, infatti, per una realtà come Fasano, turisticamente considerata la regina di Puglia, presentarsi con un parcheggio selvaggio di auto e camper o con una fascia costiera deturpata da rifiuti abbandonati e da erbacce. Da ciò, ci auguriamo che altri imprenditori possano decidere di investire sulla nostra costa, sempre seguendogli iter amministrativi prescritti dalle norme in materia, poiché solo con interventi mirati renderemo più bella la nostra costa".

Zaccaria ha inoltre anticipato che un altro imprenditore, Francesco Peccarisi, avendo già ricevuto tutte le autorizzazioni necessarie dal governo centrale, realizzerà sul lato entroterra della strada che porta da Savelletri ad Egnazia, un parcheggio pubblico gratuito a servizio della costa, e proprio in corrispondenza del nascente lido di proprietà dello stesso imprenditore. Sempre a proposito del Piano comunale della costa, l’assessore Leonardo Deleonardis ha detto che "i tecnici cui abbiamo affidato l’adeguamento dello strumento regolatore la fascia costiera stanno concludendo il proprio lavoro e per questo 2018 contiamo di dare a Fasano il tanto agognato Piano che fungerà da strumento per valorizzare la costa".

Il principio che sarà rispettato, contenuto nelle disposizioni regionali, è quello che il 60 per cento del litorale resterà libero, a fronte del restante 40 concedibile a privati. "La concessione di 'VerdeMare' avrà durata quadriennale, "pur in un futuro contesto nel quale potremo rivederne i tempi; in ogni caso, ringraziamo quegli imprenditori che stanno investendo, e quelli che vorranno farlo in futuro, poiché l’investimento sta rappresentando uno 'scambio' col quale vengono incontro anche alle esigenze pubbliche", ha concluso Deleonardis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una spiaggia libera con servizi. Libera anche da auto e camper

BrindisiReport è in caricamento