Emergenza Covid-19

Troppi contagi a Torre: divieto di stazionamento in piazze e strade

Ordinanza emessa dal sindaco Saccomanno per contenere la pandemia. Attualmente 135 persone in quarantena, fra cui 67 positivi

TORRE SANTA SUSANNA – Sessantasette persone positive non sono affatto poche per un Comune di circa 10mila abitanti. Il sindaco di Torre Santa Susanna, Michele Saccomanno, è costretto a correre ai ripari per contenere la pandemia da Covid-19 nella sua comunità. Lo fa attraverso un’ordinanza, emessa nella giornata di oggi (venerdì 22 gennaio) che dispone, fino al prossimo 15 gennaio, il divieto di “stazionamento per le persone, dalle ore 18.00 alle ore 5.00 del giorno successivo in tutte le piazze e strade dell’abitato urbano”.

E’ prevista una “eventuale proroga in relazione all’andamento epidemiologico ed alla intensità di frequentazione che dovesse essere riscontrata”. Si chiarisce inoltre che il divieto di stazionamento non esclude “la possibilità di transito per l’accesso ed il deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private”. I trasgressori di tale ordinanza saranno puniti con sanzioni amministrative da 400 a mille euro. Attualmente a Torre vi sono 135 persone in quarantena sorvegliata, fra cui i 67 contagiati. I guariti sono 47. Tre i deceduti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi contagi a Torre: divieto di stazionamento in piazze e strade

BrindisiReport è in caricamento