Cultura Torre Santa Susanna

I bambini leggono le vecchie favole: il progetto “cunti e culacchi” prende vita

L’avvocato Raffaele Missere e l’insegnante Gilberta Giangrande hanno rispolverato una raccolta di novelle del 1857

TORRE SANTA SUSANNA - A distanza di 164 anni, i bambini di Torre Santa Susanna rileggono le novelle per fanciulli scritte nel 1857 da un avvocato di Napoli, professore di eloquenza presso la Regia Università del Regno delle Due Sicilie a Napoli. Prende così vita il progetto “cunti e culacchi”, ideato dall’avvocato Raffaele Missere e da Gilberta Giangrande, insegnante e consigliere comunale, che insieme hanno pensato di ristampare due libricini, accompagnando le novelle con disegnini dei bimbi di Torre Santa Susanna.

Guarda il video

L’intenzione è in particolare quella di istituire una giornata di “cunti e culacchi” e devolvere il ricavato della vendita dei nuovi testi a borse di studio che aiutino chi ha voglia di studiare. Nel video pubblicato dal giornale “La voce…associazione culturale a Sud”, la piccola Marta legge una di queste novelle.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bambini leggono le vecchie favole: il progetto “cunti e culacchi” prende vita

BrindisiReport è in caricamento