rotate-mobile
Cultura Ceglie Messapica

Ceglie saluta l'arrivo dell'estate con il Festival dei giochi tradizionali"

CEGLIE MESSAPICA - Ci risiamo, la settimane edizione del Torneo dei giochi tradizionali di Ceglie Messapica, è oramai alle porte. Come sempre, il gioco è al centro dell’evento che andrà in scena nei giorni 27, 28 e 29 maggio, ed il centro storico, con le sue piazze e viuzze, farà da splendida cornice. Obiettivo dell'evento restituire al gioco tutta la sua importanza, puntando il dito in particolare sul gioco tradizionale, espressione della cultura popolare e patrimonio immateriale da salvaguardare, come riconosciuto dall’Unesco nella Carta internazionale del gioco tradizionale, stesa nel 2003.

CEGLIE MESSAPICA - Ci risiamo, la settimane edizione Festival dei giochi e delle tradizioni di Ceglie Messapica è oramai alle porte. Come sempre, il gioco è al centro dell?evento che andrà in scena nei giorni 27, 28 e 29 maggio, ed  il centro storico, con le sue piazze e viuzze, farà da splendida cornice. Obiettivo dell'evento restituire al gioco tutta la sua importanza, puntando il dito in particolare sul gioco tradizionale, espressione della cultura popolare e patrimonio immateriale da salvaguardare, come riconosciuto dall?Unesco nella Carta internazionale del gioco tradizionale, stesa nel 2003.

I giochi di una volta, quelli che facevano i nostri nonni, non sono affatto dimenticati. Grandi e piccoli riprendono possesso del suolo cittadino. Attività vintage che non hanno certo perso il loro valore positivo. Il gioco permette, infatti, di conoscere il mondo attraverso diversi punti: fisico, di relazione, di significato. Grazie ai giochi tradizionali i bambini si divertono, si inseriscono facilmente nel gruppo, si scatenano.

L'evento è organizzato dall'associazione culturale Casarmonica, costituita nell'ottobre del 2003 con lo scopo di promuovere iniziative scaturite dalla creatività delle persone che la abitano. Una delle aree più importanti dell?associazione è sicuramente quella musicale, caratterizzata dalla produzione di, numerose colonne sonore per teatro e opere musicali scritte da Mirko Lodedo. Ed è proprio Lodedo a sottolineare gli scopi di questo momento dedicato ai giochi tradizionali, per il settimo anno consecutivo.

?Fin dalla prima edizione abbiamo perseguito l'obiettivo di riscoprire il valore del gioco cooperativo quale veicolo di conoscenza sociale e culturale, riappropriarsi dello spazio pubblico come luogo di gioco e di confronto, conoscere e valorizzare risorse e luoghi del proprio territorio, sviluppare, riconoscere e valorizzare le proprie e le altrui risorse e potenzialità, favorire l?incontro e la comunicazione tra le diversità. Obiettivi ambiziosi, certo, ma non impossibili, ai quali uniamo la possibilità concessa a piccoli e grandi partecipanti di imparare ad usare materiale povero o riciclato per la costruzione di giochi o svolgimento di attività?.

In un?ottica di rete, nuovi contributi, questo anno, si aggiungono ai consueti, e arricchiscono un evento che vede coinvolte nell?organizzazione circa un centinaio di persone: singoli, gruppi parrocchiali, gruppi musicali, associazioni di varia natura, cegliesi e non. Per l'edizione prossima ventura il Torneo dei giochi tradizionali gode del patrocinio del Comune di Ceglie Messapica, Provincia di Brindisi, Regione Puglia, Filia Solis Terra di Brindisi, Associazione Giochi Antichi di Verona, nonché Teatro pubblico pugliese con la preziosa collaborazione di Armamaxa teatro, Luna nel pozzo e Teatri dell'Est.

Il Festival ospiterà quest?anno l?associazione Arberia di Frascineto e la comunità Arbreshe,  che impreziosirà l?evento con musiche, canti e balli della tradizione albanese e una rappresentanza della Città di Scafati, con i tipici giochi della tradizione partenopea. Chi volesse iscriversi, partecipare anche solo da spettatore, per maggiori informazioni può rivolgersi al numero +393396539446 oppure visitare il sito www.casarmonica.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceglie saluta l'arrivo dell'estate con il Festival dei giochi tradizionali"

BrindisiReport è in caricamento