Cultura

Ladro d'auto fermato dal proprietario

PORTO CESAREO – Ladro di auto colto in flagranza dalla stessa vittima del furto. È accaduto nel pomeriggio di ieri a Porto Cesareo, località “punto Prosciutto”, marina leccese meta anche di molti brindisini. Un 35enne della provincia di Taranto, Giuseppe Argese, è stato sorpreso mentre frugava all’interno di un’Audi A3, precedentemente scassinata con un cacciavite, di proprietà di un turista belga.

PORTO CESAREO - Ladro di auto colto in flagranza dalla stessa vittima del furto. È accaduto nel pomeriggio di ieri a Porto Cesareo, località "punto Prosciutto", marina leccese meta anche di molti brindisini. Un 35enne della provincia di Taranto, Giuseppe Argese, è stato sorpreso mentre frugava all'interno di un'Audi A3, precedentemente scassinata con un cacciavite, di proprietà di un turista belga. L'uomo, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio, è stato dapprima fermato dalla vittima, giunta sul posto proprio durante le fasi del furto e poi, successivamente, dai carabinieri. Ha arrecato un danno che si aggira intorno ai 4mila euro.

Nel mirino di Argese non c'era l'Audi A3 ma quello che la vettura conteneva. Quando è stato sorpreso dal proprietario, infatti, il 35enne tarantino stava smontando il navigatore satellitare. Accortosi dell'arrivo del turista belga l'uomo ha cercato di dissuadere il proprietario della vettura dal contattare i carabinieri, poi durante la fuga ha cercato di occultare la targa della sua utilitaria. Il 112, però, era già stato avvisato. Argese è stato bloccato e arrestato poco dopo a Torricella, in provincia di Taranto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro d'auto fermato dal proprietario

BrindisiReport è in caricamento