Cultura

Salento Finibus Terrae: 5 tappe per il Festival dei corti

SAN VITO DEI NORMANNI - In corso a San Vito dei Normanni l’ottava edizione del film festival internazionale di cortometraggi. Serate itineranti, sino al 1° agosto, a Ceglie Messapica, Fasano, Carovigno e Ostuni. Piccole emozioni sul grande schermo, nelle piazze dell’Alto Salento. Puntuale torna a fare capolino tra le stelle il “Salento Finibus Terrae”, il film festival internazionale di cortometraggi, giunto alla sua ottava edizione. Anche quest’anno il viaggio sarà itinerante e toccherà, dal 17 luglio fino al 1° agosto, oltre a San Vito dei Normanni, anche le piazze di Ceglie Messapica, Fasano e Carovigno.

Romeo Conte

SAN VITO DEI NORMANNI - In corso a San Vito dei Normanni l'ottava edizione del film festival internazionale di cortometraggi. Serate itineranti, sino al 1° agosto, a Ceglie Messapica, Fasano, Carovigno e Ostuni. Piccole emozioni sul grande schermo, nelle piazze dell'Alto Salento. Puntuale torna a fare capolino tra le stelle il "Salento Finibus Terrae", il film festival internazionale di cortometraggi, giunto alla sua ottava edizione.

Anche quest'anno il viaggio sarà itinerante e toccherà, dal 17 luglio fino al 1° agosto, oltre a San Vito dei Normanni, anche le piazze di Ceglie Messapica, Fasano e Carovigno. Ad animare la kermess oltre 30 ospiti e una vetrina internazionale composta da 160 opere provenienti da 25 nazioni diverse.

Stamane è stata presentata alla stampa la tappa ostunese (25 e 26 luglio prossimi). Le proiezioni si svolgeranno nella splendida cornice del chiostro di Palazzo San Francesco (piazza libertà, ingresso libero). I fari saranno puntati sulla sezione "Diritti umani": 30 opere provenienti da tutto il mondo per raccontare le mille facce della realtà attraverso immagini di popoli e paesi lontani, ritratti di uomini e donne e di guerre dimenticate.

Ospiti d'onore: Vera e Ilya Politkovskaja, i figli di Anna, la giornalista uccisa nel 2006 in Russia. Saranno loro a ricevere il massimo riconoscimento del Festival (il Premio Sa.Fi.Ter, Salento Finibus Terrae). Nell'occasione sarà proiettato il cortometraggio dal titolo "Anna Politkovskaja: concerto per voce solitaria", di Ferdinando Maddaloni (attore e regista). Si tratta di un documentario di 22 minuti sulle due vicende che fecero conoscere al mondo occidentale il lavoro di ricerca della verità della Politkovskaja: l'assalto al teatro Dubrovka del 2002 e la strage alla scuola di Beslan, nella quale morirono quasi 200 bambini.

Tra gli ospiti della due serate anche l'attore Toni Garrani, il giornalista Fabio D'Alfonso e Franco Maria Salamon, tra i più famosi stuntman italiani (anche di Russel Crowe ne "Il gladiatore". Il festival ha preso il via a San Vito dei Normanni (Brindisi) il 17 luglio scorso, con le sezioni "Animazione", "Danza e musica" e con l'inaugurazione del Movie Village: il luogo d'incontri installato presso il chiostro Domenicano (in via San Domenico): quartier generale del Festival, aperto tutti i giorni fino al 1° agosto.

Nella tappa sanvitese ospite d'onore è stato il regista Maurizio Nichetti. Dal 19 al 22 luglio il festival farà tappa a Ceglie Messapica, con le sezioni "Children World", "Ambiente", "Laboratorio Cinema". Dal 23 al 24 luglio sarà la volta di Fasano (Savelletri e Selva di Fasano), con le sezioni "Corti cortissimi" e "Panorama Corti Puglia" in cui si esploreranno i registi e le produzioni del luogo. Ospiti d'onore: Rocco Papaleo (attore e regista), Paolo Sassanelli (attore e regista), Marit Nissen (attrice), Giorgio Leopardi (produttore) e Mimmo Mancini (musicista).

Quindi la tappa ad Ostuni (25 e 26 luglio). L'horror sarà invece di scena il 27 e il 28 luglio nella splendida cornice del castello di Carovigno (Brindisi) con la sezione "Horror, Noir, Thriller". Per l'occasione sarà inaugurata la mostra "Black white", dedicata ai film di Dario Argento. Tra gli ospiti delle due serate, l'attore francese Philippe Leroy. Il viaggio del Festival, infine, tornerà a San Vito dei Normanni, per concludersi nelle serate del 29 e del 31 luglio con tre giorni dedicati ai registi italiani (sezione "Corto Italia") e ai cortometraggi provenienti da tutto il mondo ("Mondo Corto").

E numerosi saranno, nel corso della serata finale, gli artisti destinati a ricevere un premio: Salvatore Cantalupo, Corrado Fortuna, Regina Orioli, Nico Cirasola, Dante Marmone, Sergio Fiorentini, Anna Ferruccio, Pippo Mezzapesa e Xhilda Lapardhaja e Alessandro Benvenuti. Il primo agosto, infine, presso Specchiolla (San Vito dei Normanni) si terrà la serata di gala al Riva Marina Resort.

Tra gli eventi fuori concorso le proiezioni di Autovelox di Gianluca Ansanelli (con Nicolas Vaporidis), sulla sicurezza stradale prodotto dal Ministero della Gioventù, L'Oro in musica di Valentino Mario Conte, L'altra metà di Pippo Messapesa e il video musicale Let Me Be di Corrado Fortuna. Inoltre una serata sarà interamente dedicata a Focaccia Blues di Nico Cirasola (30 luglio) con degustazione della tipica schiacciata pugliese che sarà realizzata dai fornai di San Vito dei Normanni accompagnata dai vini della Tenuta Rubino (tra gli sponsor del Festival).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salento Finibus Terrae: 5 tappe per il Festival dei corti

BrindisiReport è in caricamento