rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cultura Francavilla Fontana

Stage con Daiet in impianti per energie alternative per 16 studenti dell'Itis Fermi

CISTERNINO - Sono 16 gli studenti delle classi 5AT e 5BT dell’indirizzo di Elettrotecnica e Automazione dell’Istituto Tecnico Industriale “E. Fermi” di Francavilla Fontana che partecipano al progetto “alternanza scuola-lavoro”. Quest’iniziativa è stata promossa dall’ITIS allo scopo di avvicinare i propri studenti al mondo del lavoro e dell’economia locale ed è stata condivisa da Daiet, azienda specializzata nel settore dell' impiantistica civile e industriale, degli impianti fotovoltaici, solare - termici, eolici, minieolici e geotermici.

CISTERNINO - Sono 16 gli studenti delle classi 5AT e 5BT dell’indirizzo di Elettrotecnica e Automazione dell’Istituto Tecnico Industriale “E. Fermi” di Francavilla Fontana che partecipano al progetto “alternanza scuola-lavoro”. Quest’iniziativa è stata promossa dall’Itis allo scopo di avvicinare i propri studenti al mondo del lavoro e dell’economia locale ed è stata condivisa da Daiet, azienda specializzata nel settore dell' impiantistica civile e industriale, degli impianti fotovoltaici, solare - termici, eolici, minieolici e geotermici.

Il progetto prevede 18 ore di interventi formativi durante le quali i ragazzi hanno la possibilità di vedere applicati i concetti studiati a scuola ed entrare in contatto diretto con il mondo delle energie alternative, oltre che essere seguiti e valutati da un docente tutor dell’istituto e un responsabile dell’azienda. Scopo di questo percorso formativo è la promozione di un confronto sull’opportunità di combinare la formazione scolastica degli alunni della scuola secondaria superiore “E. Fermi” con l’attività lavorativa presso la Daiet, che realizza anche impianti fotovoltaici galleggianti, di cui detiene il brevetto esclusivo.

L’alternanza scuola-lavoro rappresenta, infatti, uno strumento ottimale per attuare modalità di apprendimento flessibili ed equivalenti sotto il profilo culturale ed educativo e consente di favorire l’orientamento dei giovani, al fine di valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali.

“Il ricorso all'alternanza scuola-lavoro – ha dichiarato Giovanni Semeraro, dirigente scolastico dell’Istituto Tecnico Industriale E. Fermi - permette agli studenti di avere una migliore conoscenza del mondo del lavoro e alla scuola di offrire un curriculum di studio più adeguato alle esigenze del mondo del lavoro, oltre che aumentare le opportunità occupazionali dei diplomati, che hanno l'occasione di farsi conoscere dalle imprese”.

“L’attività di alternanza-lavoro – ha dichiarato Vita Donnaloia, amministratore di Daiet Srl – è un'esperienza interessante per gli studenti, che hanno così modo di partecipare attivamente in un contesto professionale, dove possono aver modo di mettere in pratica le nozioni teoriche apprese tra i banchi di scuola e imparare anche qualcosa in più”.

E’ bene ricordare che l’Itis di Francavilla Fontana è capofila della rete di scuole tecniche della regione partecipanti al progetto dell’Istituto tecnico superiore in materie aeronautiche, assegnato dal Miur alla Puglia assieme all’Its sulla meccatronica che fa capo ad un istituto di Bari. L’Its è proprio una strategia per avvicinare sempre più la formazione scolastica a quella richiesta dalle imprese, e consiste in due anni di corso post-diploma gestito da una fondazione che riunisce enti scientifici, università, aziende, enti locali oltre che istituti secondari. Nel caso del Fermi di Francavilla Fontana, della fondazione fanno parte – tra gli altri - Finmeccanica, il Distretto aerospaziale pugliese e Cittadella della Ricerca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stage con Daiet in impianti per energie alternative per 16 studenti dell'Itis Fermi

BrindisiReport è in caricamento