menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinema d'autore e novità, ma anche libri e musica da ascoltare e ballare

Da "Vengo anch'io" all'Andromeda e allo Slow Cinema, alle pellicole d'essai a Mesagne e all'Impero. Si può scegliere però anche una serata di letteratura, o un concerto, o un revival delle canzoni di Max Pezzali

Musica e teatro, un altro fine settimana all’insegna della cultura per tutte le età. Un revival degli 883 al Break24 con gli 88MAX che ripercorreranno la ventennale carriera di Max Pezzali con tutti i più grandi successi che coprono una grande varietà di stili e generi, dalla dance al rock, passando per il pop e le intramontabili ballate. Protagonista indiscusso della serata a Brindisi è il sempre numeroso pubblico che, grazie alla fama delle canzoni, può cantare a squarciagola, divenendo così parte integrante del concerto.

Sabato, alle 19, presso la Feltrinelli Point a Brindisi in corso Umberto I, 113 il pianista e compositore Arturo Stàlteri presenta il suo ultimo cd dal titolo “Low & loud” su etichetta Felmay. L’evento è organizzato in collaborazione con Adriatic Music Culture e Roberto Caroppo.

50 primavere-2Al «Cinema Teatro Impero» di Brindisi  la primavera d’autore in una rassegna: il 10 e 11 marzo con «50 primavere» di Blandine Lenoir. Aurore è separata, ha appena perso il lavoro e scopre che presto diventerà nonna. La società la spinge a farsi gentilmente da parte, ma quando, per un caso, ritrova il suo amore giovanile, Aurore decide di opporre resistenza, rifiutando la rottamazione alla quale sembra destinata. E se fosse il momento di cominciare una nuova vita?

nuzzo-di-biase-2Al  Maxicinema Andromeda di Brindisi sabato 10 marzo 2018 in sala il duo composto da Corrado Nuzzo e Maria Di Biase chesaluteranno il pubblico presente in sala per la proiezione del film d’esordio cinematografico della coppia dal titolo “Vengo anch’io” per lo spettacolo delle ore 20,30.  Alle 18,30 invece i due comici saranno allo Slow Cinema di Ostuni.

La coppia Nuzzo-Di Biase firma anche la regia del film, una commedia agrodolce che vede nel cast Ambra Angiolini, Francesco Paolantoni, Vincenzo Salemme, Aldo Baglio e Alessandro Haber. Vengo anch'io, è la storia di Corrado (Nuzzo), un assistente sociale aspirante suicida, del suo ex paziente Aldo (l’attore Gabriel Dentoni), un ragazzo con la sindrome di Asperger, di Maria (Di Biase) un'ex carcerata, desiderosa di rivedere la figlia (Cristel Caccetta) e di una giovane atleta salentina. 

Bastonati dalla vita, e stanchi di mettersi in gioco perché oramai assuefatti alla sconfitta, per uno strano scherzo del destino saranno costretti a intraprendere un viaggio insieme che li porterà a confrontarsi con il proprio passato, a lottare con i propri demoni e a uscire dalle proprie solitudini. Una banale gara di canottaggio amatoriale li renderà un gruppo coeso, desideroso di un riscatto a tutti i costi. Per vincere bareranno e perderanno in malo modo, ma non sarà una vera sconfitta, perché intanto scopriranno di essere diventati una famiglia che è in grado di trasformare in successo la somma delle loro sconfitte individuali.  Una singolare, eccentrica, ma invidiabile famiglia che tutti vorremmo avere come vicini di casa.

Lei-2Continuano a Mesagne gli appuntamenti con “Cinecronici”, i cine-aperitivi domenicali organizzati da Cabiria Circolo Arci presso la propria sede, in piazza Orsini del Balzo, 9, insieme all’Accademia di Cinema e Scrittura creativa Cine Script che cura l’introduzione dei film. Per il tema del mese “reale e ideale” domenica 11 marzo, alle ore 18:15, verrà proiettato il film “Lei” (Drammatico, 126 min., USA 2013) di Spike Jonze, con Joaquin Phoenix, Scarlett Johansson, Amy Adams e Rooney Mara.

Il film che ha ottenuto l’Oscar per la migliore sceneggiatura originale, racconta la storia di un uomo, Theodore e Samantha, un sistema operativo dotato di un'intelligenza artificiale in grado di evolvere, adattandosi alle esigenze dell'utente. I due instaurano un legame sempre più forte, fino a sperimentare una relazione complessa oltre ogni immaginazione, dove l’anima, per emergere, è aiutata dalla tecnologia.

Invito Concerto 10 marzo 2018-2Dopo il successo della prima serata (protagonista il maestrochitarrista napoletano Francesco Scelzo) la 3^ Rassegna Musicale di Chitarra classica con Archi e Fiati prosegue con un Concerto di Chitarra e Pianoforte intitolato “Solisti in duo” sabato 10 Marzo, alle ore 18.30, presso la Chiesa del Cristo, a Brindisi, piazza San Domenico De Guzman.

Il Centro Artistico Musicale “Euterpe” propone l'accostamento del pianoforte con lo strumento principale della Rassegna, la chitarra, che storicamente è sempre stata vista come strumento di accompagnamento di musica popolare o leggera. Il maestro Francesco Silvestro smentisce questa credenza, invitando chitarristi solisti nell'ambito di questa lodevole Iniziativa e stavolta lo evidenzia maggiormente, aprendo il sipario allo strumento solista per eccellenza, il pianoforte. 

La serata inizierà con l’intervento musicale degli alunni dell'Istituto Comprensivo "A. Manzoni - D. Alighieri" di Cellino San Marco, preparati e impostati dal prof. Francesco Silvestro; seguirà l'esibizione del Concerto “Solisti in duo” tenuto dallo stesso Francesco Silvestro e dalla pianista  Alessandra Rizzo.

MARCO GRECO(1)-2Domenica 11 marzo, con inizio alle ore 19, Ottavio Wine Bar di Brindisi (corso Garibaldi 72) ospiterà la presentazione del nuovo libro di Marco Greco, "Ho sognato Robert Johnson - Brindisi: dagli anni '50 ai 2000 - Frammenti di musica e resistenza”, edito da Edizioni Brundisium.net. Interverranno, oltre all'autore, Domenico Saponaro, Giuseppe Albertini, Mino Pica, Lele Amoruso, Marco Maffei, Marco Baldari, Silvia La Grotta.

Si tratta del secondo libro di Marco Greco, speaker radiofonico di Ciccio Riccio e collaboratore del sito Brundisium.net. Profondamente legato al territorio, Marco Greco sostiene diverse attività culturali, sociali e musicali in ambito regionale. "Ho sognato Robert Johnson" è un libro incentrato dal racconto di epoche e personaggi che hanno attraversato e segnato frammenti musicali e storici importanti del territorio brindisino. Un nuovo lavoro di ricerca realizzato con il prezioso contributo di alcuni giornalisti e musicisti storici della scena brindisina.

Il libro attraversa e scorre epoche a partire dagli anni Cinquanta ai giorni nostri, attraverso cenni storici che passano dalla chiusura del teatro “Verdi” ai complessi musicali degli anni Sessanta, per le radio libere degli anni Settanta ai primi Pub degli anni Ottanta, fino poi ad entrare negli anni Novanta e Duemila. Marco Greco compie questo nuovo viaggio narrativo dentro una Brindisi che piace, generosa e ricca di spunti. Con taglio radiofonico raccoglie memorie, compila vitalità, narra energie. Presenti, citati e raccontati una nuova ondata di artisti e personaggi che vanno ad aggiungersi a quelli elencati nel precedente lavoro "La città emergente" (brundisium.net, 2015), un primo volume dedicato ai fermenti musicali presenti sul territorio.

"Ho sognato Robert Johnson" è così una nuova significativa testimonianza narrata e documentaristica, che contribuisce a conoscere meglio alcune realtà del territorio brindisino e non solo. La prefazione del libro è stata curata da Emanuele Amoruso, la postfazione è stata scritta da Domenico Saponaro; correttore di bozza è Mino Pica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento