menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto sfonda vetrata di hotel in pieno centro: due persone in ospedale

Incidente nella notte a corso Roma. Conducente sotto effetto di alcol e coca

BRINDISI – Un incidente che avrebbe potuto avere conseguenze più gravi si è verificato intorno alle 2 della notte scorsa in pieno centro a Brindisi: una Opel Corsa con a bordo due persone ha sfondato la vetrata di un hotel piombando nella reception, in quel momento deserta, distruggendola. Fortunatamente le uniche persone coinvolte, stando alle notizie raccolte fino a questo momento, sono solo i due occupanti del veicolo che sono stati portati in ospedale. Si tratta dell’Hotel Colonna, sito all’angolo tra corso Roma e via Saponea.

interno hotel-2

L’impatto è stato così violento che nella sala si verificati alcuni crolli rendendola inaccessibile. Le cause che hanno fatto perdere il controllo del veicolo all'automobilista sono al vaglio dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Brindisi, diretta dal capitano Luca Morrone, giunto sul posto subito dopo l’incidente.

La segnalazione alla sala operativa del 115 è giunta alle 2.12, i vigili del fuoco hanno messo in sicurezza il veicolo per evitare rischi di incendio e l’edificio. Al loro arrivo i feriti erano già nelle mani del personale medico. 

E qui la constatazione che il conducente dell'auto, il 23enne S.C., era sotto l'effetto di derivati della coca e di alcol. pertanto il giovane è stato denunciato a piede libero, gli è stata ritirata la patente e la vettura è stata posta sotto sequestro dai militari del Norm della compagnia di Brindisi, alla luce dei risultati degli appositi test.

Lo stesso guidatore è stato intanto ricoverato in osservazione assieme al passeggero, un ventenne. I danni alla reception dell'hotel, come già detto, sono ingenti. Il portiere di notte, al momento dell'impatto, si era appena allontanato dalla reception, dove sino a qualche secondo prima stava guardando la tv seduto su una poltroncina.

Secondo i testimoni, il giovane al volante della Opel non si era reso neppure conto di ciò che aveva provocato. Appariva in stato confusionale e anche per tale ragione, oltre che per osservanza alla regola in caso di incidenti stradali, appena possibile è stato sottoposto ai narco ed alcol test, risultati come già detto positivi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento