rotate-mobile
settimana Villa Castelli

Impatto fatale contro sbarra abusiva: dopo 13 anni condanne definitive per Comune e proprietari terreni

La tragedia avvenne nel luglio 2008 sulla provinciale Villa Castelli-Martina Franca. Rocco Semeraro perse la vita a 24 anni, era alla guida della sua Honda 600

VILLA CASTELLI – Si chiude, definitivamente, dopo 13 anni la complessa vicenda giudiziaria iniziata con la morte di Rocco Semeraro, il ragazzo di 24 anni di Ceglie Messapica deceduto il 15 luglio 2008 a seguito di un incidente stradale mentre era alla guida della sua Honda 600. Con lui c'era la fidanzata, Margherita Apruzzese di Villa Castelli che riportò varie fratture ed una prognosi di 30 giorni. Dopo lo schianto contro una sbarra posta all’ingresso di una strada extraurbana senza uscita, sulla provinciale Villa Castelli-Martina Franca, il giovane fece un volo di diversi metri sbattendo, violentemente, la testa contro un albero, morendo sul colpo. 

Il tribunale di Brindisi, infatti, in composizione monocratica, nella persona del giudice Silvia Nastasia, ha accolto la domanda di risarcimento danni promossa dalla famiglia di Semeraro, difesa dall’avvocato Domenico D’Ippolito, del Foro di Brindisi, condannando il Comune di Villa Castelli e i tre proprietari dei terreni al pagamento di oltre 300mila euro più le spese di lite in favore dello Stato, confermando, pertanto, quanto già espresso in merito dalla Corte d’appello di Lecce.

In particolare, come accertato dai giudici di merito e confermato dalla Corte di Cassazione, la sbarra, collocata dai tre proprietari per impedire l’accesso ai propri fondi “non era stata né autorizzata e né segnalata sulla strada comunale, anche se periferica” e la responsabilità del Comune di Villa Castelli risiede nell’aver omesso il controllo del proprio territorio “al fine di verificare la presenza e rimuovere eventuali pericoli per la circolazione stradale”. 

Si chiude così una storia tragica, che colpì un’intera comunità: nulla restituirà la serenità persa in 13 anni, ma soprattutto niente farà tornare in vita Rocco Semeraro, ucciso troppo giovane da un destino che non meritava.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impatto fatale contro sbarra abusiva: dopo 13 anni condanne definitive per Comune e proprietari terreni

BrindisiReport è in caricamento