Mercoledì, 27 Ottobre 2021
settimana

Torna da un viaggio all'estero con ovuli di droga nello stomaco, poi le coliche: operato e arrestato

E' stato arrestato per reati in materia di spaccio il 20enne di Oria finito in ospedale per aver ingerito 15 ovuli di droga. Il giovane (M.P. le sue iniziali), è stato arrestato dagli agenti della Squadra mobile di Brindisi

BRINDISI - E' stato arrestato per reati in materia di spaccio il 20enne di Oria finito in ospedale per aver ingerito 15 ovuli di droga. Il giovane (M.P. le sue iniziali), è accusato dagli agenti della Squadra mobile di Brindisi di aver occultato e trasportato all’interno del proprio corpo, 15 ovuli, del peso complessivo di circa 214 grammi lordi, contenenti sostanza stupefacente risultata positiva ai derivati dei cannabinoidi. 

La polizia si è recata in ospedale dopo che il 20enne, di ritorno da un viaggio all'esterno, non riuscendo a evacuare gli ovuli ingeriti si è recato al Pronto soccorso dell'ospedale di Francavilla Fontana, con forti coliche addominali. Da lì è stato trasportato al Perrino di Brindisi e poi sottoposto a specifico intervento chirurgico per l'estrazione della droga. Gli ovuli sono stati fatti analizzare e poi è scattato l'arresto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna da un viaggio all'estero con ovuli di droga nello stomaco, poi le coliche: operato e arrestato

BrindisiReport è in caricamento