rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Ambiente

Cna: la gestione rifiuti non diventi un peso

BRINDISI - Il Sistri, il nuovo sistema di gestione telematica del trasporto e dello smaltimento dei rifiuti, non funziona. Lo denuncia la Cna di Brindisi. Tempi troppo brevi per gli adempimenti, secondo la confederazione, costi troppo elevati per artigiani e piccole imprese, e procedure farraginose.

BRINDISI - Il Sistri, il nuovo sistema di gestione telematica del trasporto e dello smaltimento dei rifiuti, non funziona. Lo denuncia la Cna di Brindisi. Tempi troppo brevi per gli adempimenti, secondo la confederazione, costi troppo elevati per artigiani e piccole imprese, e procedure farraginose.

"Non siamo contrari al provvedimento in sé -precisa il direttore Sonia Rubini- ma siamo convinti, innanzitutto, che per determinare il successo di questa operazione i costi vadano ridotti, soprattutto per le piccole imprese e per gli artigiani. Senza il miglioramento delle condizioni per queste categorie, che rappresentano la struttura portante dell'economia italiana, il Sistri si rivelerà senza ombra di dubbio un fallimento".

La Cna sostiene l'importanza di un sistema per la corretta gestione della catena dei rifiuti -sottolinea Sonia Rubini- dunque appoggia un provvedimento che mira proprio al raggiungimento di questo scopo, in una situzione in cui i comportamenti illegali di pochi penalizzavano anche le imprese che seguivano le procedure stabilite dalle norme.

Ma il risultato ottenuto con la riforma non è quello atteso. I contributi annuali ed i costi di installazione dei supporti informatici e tecnologici necessari, infatti, rischiano di erodere ulteriormente il già minimo profitto delle piccole imprese e degli artigiani, pesantemente provati dalla crisi, dice la Cna di Brindisi.

Nonostante la proroga dei termini per entrambe le categorie obbligate all'adesione, inoltre, i tempi per adattarsi al nuovo sistema restano troppo brevi. Dotarsi di complessi supporti come, ad esempio, le "black box" da installare sui mezzi per il trasporto dei rifiuti, richiede tempi più lunghi.

"E' necessario - conclude il direttore Sonia Rubini - che oltre all'efficacia ed all'efficienza del sistema di gestione telematica del trasporto e dello smaltimento dei rifiuti, si consideri la necessità che le procedure non diventino un peso per le aziende che devono utilizzarlo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cna: la gestione rifiuti non diventi un peso

BrindisiReport è in caricamento