rotate-mobile
Ambiente

Raccolta rifiuti, il Cobas tratta con Monteco su personale esterno, sicurezza e gestione del personale

BRINDISI - Il sindacato Cobas del Lavoro Privato ha comunicato nei giorni scorsi alla Monteco, azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti urbani in città, l’avvio dello stato di agitazione dei lavoratori a partire da lunedì 8 novembre sui temi del personale esterno utilizzato in città, sulla sicurezza ed igiene sul lavoro, sulla necessità di cambiare strategia riguardo le contestazioni disciplinari. In seguito all’invio di questa comunicazione con richiesta di incontro la Monteco ha il sindacato Cobas del Lavoro Privato nel pomeriggio di mercoledì 3 novembre per discutere dei temi sollevati.

BRINDISI - Il sindacato Cobas del Lavoro Privato ha comunicato nei giorni scorsi alla Monteco, azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti urbani in città, l'avvio dello stato di agitazione dei lavoratori a partire da lunedì 8 novembre sui temi del personale esterno utilizzato in città, sulla sicurezza ed igiene sul lavoro, sulla necessità di cambiare strategia riguardo le contestazioni disciplinari. In seguito all'invio di questa comunicazione con richiesta di incontro la Monteco ha il sindacato Cobas del Lavoro Privato nel pomeriggio di mercoledì 3 novembre per discutere dei temi sollevati.

Nel corso dell'incontro il sindacato Cobas ha posto all'attenzione della Monteco la contrarietà all' utilizzo di personale proveniente da fuori provincia, chiedendo che vengano sostituito con giovani disoccupati brindisini. La Monteco ha risposto che il capitolato d'appalto con il Comune di Brindisi prevede la impossibilità di assumere nuovo personale e per questo si è trovata costretta ad inviarlo da altri cantieri. La Monteco ha inoltre specificato che il personale inviato a Brindisi è una spesa aggiuntiva per l'azienda dovuta ancora ad alcune inefficienze del cantiere di Brindisi.

Il Cobas ha continuato ad insistere che siano comunque utilizzati giovani brindisini per questo tipo di situazione . In tal senso il sindacato Cobas ha già realizzato una prima riunione con un gruppo di disoccupati disponibili a sostenere questa idea con iniziative di protesta. "Abbiamo anche discusso sulla idea che un forte aumento della raccolta differenziata può portare a qualche spazio occupazionale in più. Per questo il sindacato Cobas lancia la proposta di una interlocuzione tra sindacato, Comune, azienda per costruire dei risultati positivi a favore dei nostri giovani disoccupati. Più si riuscirà a realizzare una migliore raccolta differenziata maggiore sarà la possibilità di un incremento occupazionale e di una buona difesa dell'ambiente", si legge in un comunicato. Il Cobas convocherà nei prossimi giorni una assemblea delle associazioni ambientaliste con le quali concordare un piano di sensibilizzazione cittadino rivolto a sostenere un aumento significativo della raccolta differenziata.

Nel corso della riunione è stata sottolineata la necessità di risolvere i problemi di sicurezza esistenti su alcuni mezzi e di igiene sul lavoro, auspicando l'introduzione dei necessari correttivi. La Monteco ha informato che utilizzerà nei prossimi giorni un nuovo spazio in cui accogliere mezzi e uomini dedicati alla raccolta differenziata, abbandonando il cantiere di via per Pandi. E' stato inoltre evidenziato alla Monteco che la strada intrapresa con i provvedimenti disciplinari a raffica non raggiunge nessun tipo di risultato desiderato. A questo proposito è stato chiesto l'avvio di una riflessione interna , anche con corsi di formazione , che porti ad una maggiore comprensione da parte dei lavoratori dei compiti assegnati. La Monteco stessa ha affermato che in effetti questa strada intrapresa non sta portando grossi risultati. Sta pensando invece - sostiene il Cobas - alla introduzione di un meccanismo premiale che porti tutti a dare il loro contributo , con un ritorno economico per i lavoratori. La discussione su questi temi continuerà nei prossimi giorni con ulteriori appuntamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta rifiuti, il Cobas tratta con Monteco su personale esterno, sicurezza e gestione del personale

BrindisiReport è in caricamento