rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Ambiente Fasano

Una discarica illegale nell'oliveto

FASANO – Un’altra discarica a cielo aperto scovata dal Comando Stazione Forestale di Ostuni, in territorio fasanese e tra ulivi secolari. La scoperta è stata fatta lo scorso 12 marzo in contrada Carretto – Soverato, in località Pezza Carrieri. L’area sequestrata è di 35.000 metri quadrati e sono stati denunciati i titolari dell’impresa agricola dove venivano illecitamente smaltiti rifiuti di ogni genere.

FASANO ? Un?altra discarica a cielo aperto scovata dal Comando Stazione Forestale di Ostuni, in territorio fasanese e tra ulivi secolari. La scoperta è stata fatta lo scorso 12 marzo in contrada Carretto ? Soverato, in località Pezza Carrieri. L?area sequestrata è di 35.000 metri quadrati e sono stati denunciati i titolari dell?impresa agricola dove venivano illecitamente smaltiti rifiuti di ogni genere.

Nella discarica illegale gli agenti hanno rinvenuto rifiuti stoccati provenienti essenzialmente da scarti di demolizioni edilizie, unitamente a rottami ferrosi, rifiuti plastici, pneumatici fuori uso ed un notevole quantitativo di rifiuti vegetali e addirittura materiali che venivano bruciati sul posto. A quanto accertato dai militari del Comando Stazione Forestale di Ostuni, lo smaltimento illecito di rifiuti nell?impresa agricola in questione  avveniva da tempo, dato che si è constatato un elevato livello di stabilizzazione e di consolidamento del materiale con il terreno sottostante, situazione che ha determinato anche la crescita di una rigogliosa vegetazione spontanea di origine naturale.

I titolari del terreno, alla fine, sono stati denunciati a piede libero all?autorità giudiziaria. L?area di tre ettari e mezzo metri quadrati si trova nel comprensorio di un contesto agricolo, ambientale e residenziale di particolare pregio in quanto all?interno vi sono ulivi secolari e per la sua vicinanza al mare ed anche molto vicino ad un complesso turistico ricettivo della costa fasanese.

Intanto continua il lavoro da parte del Corpo Forestale dello Stato, volto appunto a prevenire e reprimere tutte le attività illecite nel settore dello smaltimento dei rifiuti in modo illecito, continuando a colpire chi con grave danno dell?ambiente e del pregiato territorio agro-forestale della provincia di Brindisi, abbandona illecitamente rifiuti di ogni genere o gestisce illegalmente discariche di vario tipo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una discarica illegale nell'oliveto

BrindisiReport è in caricamento