rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
energia

Brigante denuncia: "Progetti fotovoltaici anche nelle aree protette"

BRINDISI - Vogliono piazzare pannelli anche in piena zona di tutela faunistica, poco a nord di Brindisi. Continuano a dilagare i progetti per gli insediamenti fotovoltaici, mentre la Regione Puglia sta procedendo per perfezionare l'iter di approvazione del nuovo regolamento per il settore. Questa volta è il consigliere regionale brindisino della lista "La Puglia per Vendola", Giovanni Brigante, a segnalare una situazione-limite con una lettera al governatore Nichi Vendola, al sindaco Domenico Mennitti e al presidente della Provincia, Massimo Ferrarese.

BRINDISI - Vogliono piazzare pannelli anche in piena zona di tutela faunistica, poco a nord di Brindisi. Continuano a dilagare i progetti per gli insediamenti fotovoltaici, mentre la Regione Puglia sta procedendo per perfezionare l'iter di approvazione del nuovo regolamento per il settore. Questa volta è il consigliere regionale brindisino della lista "La Puglia per Vendola", Giovanni Brigante, a segnalare una situazione-limite con una lettera al governatore Nichi Vendola, al sindaco Domenico Mennitti e al presidente della Provincia, Massimo Ferrarese.

Brigante allega alla lettera anche una cartina (da noi riprodotta in foto, ma anche allegata in formato Pdf) da cui si evince come le particelle catastali interessate dai progetti ricadano nella zona vincolata. "Diventa sempre più urgente regolamentare l'installazione di pannelli fotovoltaici sul nostro territorio poiché non sono alternativi all'energia prodotta con fonti fossili e principalmente perché si sta verificando un'aggressione selvaggia al patrimonio agricolo e paesaggistico", scrive Brigante.

"E' stata avanzata richiesta, nel frattempo, per alcuni certificati di destinazione urbanistica propedeutici alla vendita di terreni, già oggetto di preliminari, catastalmente identificati come appartenente ai fogli di mappa n° 6, 7 e 8 e precisamente in una fascia di territorio che va dalla statale 379 verso mare e le contrade Mitrano - Lobia fino a Giancola", spiega il consigliere, prefigurando quindi l'operazione.

"Detti terreni sono destinati all'installazione di impianti fotovoltaici di notevoli dimensioni. Gli stessi, peraltro, sottoposti a vincolo faunistico, (delibera C.R. n° 3/2 del 27/02/2007 avente per oggetto : " L.R. 27/98- art. 10 comma 1- approvazione piano faunistico venatorio 2007/2012 della Provincia di Brindisi") non possono essere modificati morfologicamente - avverte Brigante - e culturalmente. Altri progetti, per un ammontare complessivo di circa 150 Ha, interesseranno tutta la fascia costiera fino ad Apani".

"Si vuole venire a conoscenza della consistenza delle richiesta - conclude il consigliere regionale brindisino - e se non sia il caso di bloccare tali procedure dal momento che tutta la zona nord della città compresa tra la statale 379 e la costa è stata identificata dall'amministrazione comunale, come area di futuro sviluppo turistico, prima con la stesura del piano della costa e poi con le linee programmatiche propedeutiche al nuovo Piano urbanistico generale".

cartina

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brigante denuncia: "Progetti fotovoltaici anche nelle aree protette"

BrindisiReport è in caricamento