Il circolo Sel di Ceglie contro la chiusura dell'ospedale locale

CEGLIE MESSAPICA - Troppo facile dare la colpa a Vendola. Lo dice il circolo Sel di Ceglie Messapica, a proposito della prevista chiusra dell'ospedale locale (oltre quello di Cisternino). "La scure di Tremonti e delle lobby finanziarie si è abbattuta come sempre sui più deboli. Devono risparmiare ed ovviamente la scelta migliore è stata quella di imporre un piano di rientro fatto di lacrime e sangue".

CEGLIE MESSAPICA - Troppo facile dare la colpa a Vendola. Lo dice il circolo Sel di Ceglie Messapica, a proposito della prevista chiusra dell'ospedale locale (oltre quello di Cisternino). "La scure di Tremonti e delle lobby finanziarie si è abbattuta come sempre sui più deboli. Devono risparmiare ed ovviamente la scelta migliore è stata quella di imporre un piano di rientro fatto di lacrime e sangue".

"La crisi purtroppo non ha smesso di colpire e di addentare la carne viva del Paese - afferma Sinistra, Ecologia e Libertà nel comunicato - e gli indicatori economici di questi ultimi mesi del 2010 restituiscono un'immagine desolante della situazione sociale, con circa un miliardo di ore di cassa integrazione e una ripresa economica che stenta a decollare. Il governo Berlusconi è forte con i deboli e debole con i poteri forti".

"Ne sanno qualcosa i ragazzi delle università che in questi giorni protestano per il diritto allo studio contro la scuola di classe imposta dalla Gelmini. Il Circolo Sel Peppino Impastato è consapevole della necessità di razionalizzare l'organizzazione sanitaria. Non è certamente più possibile avere un ospedale generalista in ogni paese e proprio per questo rivendica a voce alta il diritto a non morire".

Secondo Sel, "l'ospedale di Ceglie Messapica ha una storia secolare. La sua struttura è stata un centro d'eccellenza e può essere sinergico con la struttura del San Raffaele. Ceglie Messapica è l'unico luogo in provincia di Brindisi dove può essere localizzato il centro risveglio. La situazione attuale è il frutto di decenni di svendite dei politicanti da strapazzo. Hanno venduto Ceglie Messapica per un pugno di sabbia. L'ospedale di Ceglie Messapica non si tocca".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento