rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Cura della persona

I 6 consigli per dimagrire in menopausa: ecco come assottigliare il girovita

Alcuni consigli per le donne brindisine che, oltre a volersi mantenere in forma, vogliono tutelare (il più possibile) la propria salute. Per capire come le persone interessate vivano questo momento, sono stati chiesti dei pareri alle socie di un'associazione di promozione sociale - frequentata perlopiù da over 50 - che opera nel territorio

BRINDISI - La menopausa è una fase fisiologica nella vita delle donne. Generalmente inizia intorno ai 50 anni, e di sicuro rappresenta la fine della vita riproduttiva.

Il cambiamento, per mezzo di modifiche anatomo-fisiologiche, può comportare la riduzione della massa ossea; nel tempo ciò potrebbe dare l'avvento all'osteoporosi e alla ridistribuzione del grasso corporeo, che tenderebbe ad accumularsi sulla pancia.

"È dunque importante in questa fase gestire il proprio peso corporeo, non solo per una questione estetica" spiega a Today il nutrizionista Fabio Mariniello. "Se da un lato la deposizione del grasso viscerale  aumenta il gonfiore addominale, creando numerosi disagi, dall'altro incrementa il rischio di alcune malattie come quelle cardiovascolari. Come farlo? Attraverso la dieta e un corretto stile di vita".  

Come vivono questo momento le donne

Per capire quello che passa nella mente delle persone interessate, sono stati chiesti dei pareri alle socie dell'associazione Mira Cultura, frequentata da molte over 50.

"Un momento che indubbiamente ti cambia l'esistenza - racconta la signora Maria di Mesagne - In verità è ancora un po' un tabù parlarne" prosegue.

"Risulta difficile interloquire con gli altri di queste cose, anche se - poi - è un fatto naturale", conferma - con la sua testimonianza - la signora Lucia (61 anni) di Brindisi. Quest'ultima è accompagnata da un'amica, che non vuole rivelare nemmeno il nome di battesimo, ma che dice: "Non c'è niente di male nel parlarne, questa è la vita". 

Alla domanda "Secondo lei, ci dovrebbe essere più informazione in merito?" - sostanzialmente - tutte rispondono così: "Probabilmente si, perché la vita non si ferma con l'arrivo della menopausa. Bisognerebbe infondere maggiore fiducia a chi si avvicina alla cosiddetta terza età"  

pexels-ivan-samkov-7394609-2

Di seguito sono riportati i consigli principali per le donne interessate, che vogliono tutelare - il più possibile - la propria salute.

Sedentarietà

La menopausa giunge in concomitanza a diversi eventi che modificano le proprie abitudini. Le domande che ci si devono porre - dunque - sono le seguenti: quante ore al giorno cammino davvero? Quante ore dormo? Quante ore passo al volante? E quante da seduta? Quanto spesso vado a fare sport? Sto calcolando almeno sporadicamente le calorie che ingerisco? È la sedentarietà ad aumentare, non il metabolismo a diminuire. 

Le diete lampo sono giuste?

Di solito, le diete dagli esiti migliori durano mesi o ddirittura anni. Un dimagrimento lento darà il tempo al corpo di abituarsi al cambiamento e di stabilizzarsi su una nuova e più sana forma. Gli ormoni secreti dal tessuto adiposo (Leptina) influiscono sul meccanismo di fame e sazietà. Variazioni troppo rapide nella produzione di questi segnalatori renderanno difficile abituarsi al nuovo equilibrio.

Vitamine, calcio e magnesio

Per un programma nutrizionale sano e bilanciato è necessaria la corretta assunzione di vitamina d, k, calcio e magnesio per sostenere le ossa (proprio in ottica di salvaguardare la salute dall'osteoporosi. 

Massimo 3 pasti al giorno

A meno di specifiche intenzioni, la dieta mediterranea è il regime alimentare ideale. Si raccomanda di limitare (ma non di abolire) i cibi fritti (patatine), quelli esageratamente sproporzionati in grassi saturi (formaggi), quelli molto salati e quelli pro-ossidanti (carni rosse, insaccati molto processati). Il numero dei pasti è da concordare col nutrizionista e dipende dalla condizione di partenza e dallo stile di vita della persona. Chi ha il tempo e la possibilità di fare cinque pasti più piccoli, li faccia. Chi è invece vincolato a orari/turni rigidi, potrà gestire la dieta su tre pasti. 

Almeno 3 allenamenti a settimana

Lo sport è di vitale importanza ed aiuta chi vuole mantenersi in forma. E' consigliabile procedere con gradualità, senza caricare troppo in fretta il lavoro. 

Quali integratori usare?

In un quadro di dislipidemia (alterazioni della quantità di lipidi (grassi) nel sangue, in particolare trigliceridi e colesterolo) torneranno utili gli Omega-3. In casi di forte infiammazione, potrebbero giovarvi complessi antiossidanti e antinfiammatori di origine vegetale provenienti da the verde (epigallocatechina), dall’ananas (bromelina), dai mirtilli (antociani).

L'importanza degli hobbies

Mantenersi attive, concenrate e - soprattutto - serene, non può che fare bene. Si consiglia di trovate un paio di ore a settimana che siano dedicate  esclusivamente al proprio benessere.

Fonte Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 6 consigli per dimagrire in menopausa: ecco come assottigliare il girovita

BrindisiReport è in caricamento