Auto giù dal cavalcavia ferroviario: tre ragazzi vivi per miracolo

Incidente sulla strada San Vito dei Normanni e Brindisi attorno alle 19,30: alla guida un marò del San Marco. Feriti tratti in salvo dai vigili del fuoco, sul posto 118 e polizia locale

BRINDISI - Paura in serata sulla strada che collega San Vito dei Normanni a Brindisi: una Mercedes 220 D è finita  giù dal cavalcavia ferroviario, dopo aver sfondato il guardrail. I tre passeggeri sono rimasti feriti: vivi per miracolo, a sentire i soccorritori che per primi hanno visto le condizioni in cui è stata trovata l'auto. Era capovolta.

incidente stradale cavalcavia ferroviario san vito 2-2-2

I tre feriti

I tre sono stati messi in salvo dai vigili del fuoco del comando di Brindisi e sono stati portati in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale Antonio Perrino di  Brindisi. L'incidente è avvenuto attorno alle 19,30 sulla strada statale 16 Adriatica. Alla guida della Mercedes, un ragazzo di 25 anni, residente a San Donaci, marò del San Marco. A bordo c'erano due coetanei.

incidente stradale cavalcavia ferroviario san vito 3-2Sono da chiarire la cause alla base dell'incidente, aspetto sul quale sono impegnati gli agenti della polizia locale di Brindisi, agli ordini del comandante Antonio Orefice. 

L'incidente

I vigili del fuoco hanno lavorato il più in fretta possibile per scongiurare il rischio che l'auto potesse incendiarsi. L'auto proveniva da Brindisi e alla prima curva nei pressi del cavalcavia, all'altezza della stazione ferroviaria, è uscita fuori strada, deformando il guardrail nella corsia di marcia opposta, per 18 metri, finendo la corsa dopo essersi ribaltata, nei pressi della casa cantoniera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna muore al Pronto soccorso: negativo il test del coronavirus

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Dramma a Savelletri: cadavere di un uomo ritrovato sugli scogli

  • Brindisi: tentatato suicidio in carcere. Detenuto salvato da un agente

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento