Mercoledì, 12 Maggio 2021
Economia

Comparto aeronautico, Zizza: "Quadro preoccupante per Brindisi e Grottaglie"

Il senatore Vittorio Zizza (Cor) ha presentato una nuova richiesta di un'indagine conoscitiva sul pianto industriale di Finmeccanica e sulle prospettive del comparto aeronautico. Situazione preoccupante nel Brindisino

BRINDISI – "Tutte le aziende brindisine che si occupavano di montaggi aeronautici e produzione di particolari aeronautici di metallo e composito rischiano di chiudere". "Sessanta cinque posti di lavoro sono a rischio solo in provincia di Brindisi, altri 180 su Grottaglie".

Sono estremamente preoccupanti le prospettive del settore aerospaziale nel brindisino a giudicare da una nota del senatore Vittorio Zizza (Conservatori e riformisti), attraverso la quale lo stesso annuncia di aver inoltrato il sollecito per l’apertura di un’indagine conoscitiva sul piano di ristrutturazione previsto da Finmeccanica e sul comparto aeronautico.  Destinatario di tale richiesta, la seconda dopo quella formulata lo scorso 17 febbraio, sempre sullo stesso argomento, è il presidente della commissione Lavoro del Senato, Massimo Mucchetti. 

“E’ indispensabile analizzare nel dettaglio le modalità ed i tempi di attuazione del piano di ristrutturazione previsto da Finmeccanica, al fine di comprendere gli effetti da essa derivanti tanto in ambito nazionale quanto, e con particolare attenzione, quelle che potrebbero essere le ricadute sul sistema economico-produttivo ed occupazionale della Regione Puglia- dice Zizza- Soprattutto alla luce della decisione di Agusta Westland di delocalizzare il comparto produttivo avocando la chiusura delle aziende brindisine che si occupavano dei montaggi e produzione di particolari aeronautici”.

Zizza rimarca l’aumento “drammatico” di lavoratori costretti alla cassa integrazione, come i dipendenti della Dema e di altre aziende del comparto. 

“Già dal 2006 Agusta Westland aveva provveduto a chiudere il reparto revisioni e spostare gradualmente tutta la produzione in Polonia. Da dicembre 2015 è stato deciso di chiudere anche gli uffici acquisti locali, mentre dallo scorso mese Finmeccanica ha deciso di mettere in cassa integrazione centinaia di operai. Il quadro- sottolinea il senatore Zizza- è drammatico. E’ ora che la Commissione prenda atto di come la politica industriale di Finmeccanica  stia mettendo a rischio l’intero comparto aeronautico pugliese con le sue eccellenze e le sue professionalità”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comparto aeronautico, Zizza: "Quadro preoccupante per Brindisi e Grottaglie"

BrindisiReport è in caricamento