Lunedì, 15 Luglio 2024
Economia

Formazione e lavoro: stanziati altri 3,9 milioni di euro per i laureati pugliesi

La regione apre una nuova finestra per partecipare al bando "Pass laureati". L'assessore Leo: "In tanti non avevano fatto in tempo a presentare l’istanza di partecipazione"

"Mi ero impegnato a reperire nuove risorse e a riaprire la finestra temporale per partecipare all’avviso Pass Laureati 2023, dopo la straordinaria adesione registrata durante la prima finestra del bando che, ad inizi ottobre, in poco tempo ha esaurito il budget a disposizione” fa sapere Sebastiano Leo, assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro.

“Erano ancora tanti i giovani pugliesi interessati alla misura e che non avevano fatto in tempo a presentare l’istanza di partecipazione, per queste ragioni – grazie all’impegno del Dipartimento, della Sezione Formazione e della Sezione Programmazione – abbiamo reperito ulteriori risorse pari a 3,9 milioni di euro a valere sul Poc Puglia 2014-2020 che ci consentono di riaprire i termini dello sportello per la partecipazione al bando a partire dalle ore 10:00 del giorno 15/11/2023 e fino alle ore 12:00 del 22/11/2023”, comunica l’assessore.

“Grazie a questi ulteriori 3,9 milioni di euro la dotazione complessiva di Pass Laureati 2023 sale a 6,2 milioni di euro. Con Pass Laureati – continua Leo – abbiamo finanziato la frequenza di master di oltre 6000 pugliesi, investendo massicciamente nella forma di più alta di specializzazione in materia di formazione, rendendola fruibile anche ai pugliesi in condizioni di fragilità economica. Il ritorno sul tessuto produttivo di questi investimenti è un capitale umano al passo con i continui cambiamenti economici e sociali, iperspecializzato e pronto per le nuove sfide, dalla transizione ecologica al digitale”.

“I master finanziabili – spiega l’assessore – sono quelli erogati dalle Università italiane e straniere, pubbliche e private riconosciute dall’ordinamento nazionale, i master accreditati Asfor o Equis o Aacsb o riconosciuti da Associations of Mbas (Amba), i master erogati da Istituzioni Afam pubbliche o private e anche quelli erogati da Istituti di formazione avanzata, sia privati che pubblici, in possesso di esperienza documentabile decennale nell’erogazione di Master post lauream. L’importo massimo erogabile a rimborso del solo costo di iscrizione è di € 10.000,00 per i master all’estero e di € 7.500,00 per i master sul territorio nazionale, più ovviamente la somma forfettaria per le spese di vitto, alloggio e trasporto pubblico secondo le tabelle contenute nel bando. La procedura, come detto, sarà attiva a partire dalle ore 10:00 del giorno 15 novembre 2023 e fino alle ore 12:00 del 22 novembre 2023. Per la partecipazione al bando è necessario essere titolari di una utenza SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) ed effettuare l’accesso al portale Sistema Puglia”.

“Stiamo inoltre lavorando – ha concluso Leo – ad una nuova misura di sostegno all’alta formazione che superi la bellissima esperienza di Pass Laureati, alzando ulteriormente il livello della qualità e potenziando i collegamenti tra l’alta specializzazione post lauream, la formazione continua e le opportunità occupazionali in Puglia. Abbiamo costituito un apposito gruppo di lavoro con l’obiettivo di armonizzare il nuovo Avviso alle diverse strategie regionali per valorizzare ancora di più i nostri talenti”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formazione e lavoro: stanziati altri 3,9 milioni di euro per i laureati pugliesi
BrindisiReport è in caricamento