menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Veduta aerea della sede dell'Autorità Portuale

Veduta aerea della sede dell'Autorità Portuale

Porto e premi, il sindaco chiede le carte

BRINDISI - Nuovo richiamo del sindaco di Brindisi, in veste di rappresentante dell'amministrazione civica nel Comitato portuale, al presidente dell'Autorità portuale Iraklis Haralambidis, il quale ieri alla cerimonia conclusiva della terza prova del Campionato mondiale F2 inshore di motonautica, è andato molto oltre i saluti di rito.

BRINDISI - Nuovo richiamo del sindaco di Brindisi, in veste di rappresentante dell'amministrazione civica nel Comitato portuale, al presidente dell'Autorità portuale Iraklis Haralambidis, il quale ieri alla cerimonia conclusiva della terza prova del Campionato mondiale F2 inshore di motonautica, è andato molto oltre i saluti di rito esibendosi in una performance fuori programma in difesa della propria gestione dell'ente. Forse anche per questa ragione stamani Mimmo Consales ha deciso di rimettere nell'ordine giusto i problemi aperti, che segnano una crisi senza precedenti tra il Comitato portuale (e gli enti che vi sono rappresentati) e la stessa Authority.

"Uno dei motivi di maggiore preoccupazione che in questo momento si registra nella città di Brindisi è certamente costituito dal futuro del porto. I traffici sono in netto calo, gli interventi infrastrutturali tardano ad essere completati o programmati, decine di milioni di euro sono tornati al mittente per l'assoluta incapacità delle varie gestioni dell'Autorità Portuale di portare a termine il complesso iter legato alla progettazione degli interventi", esordisce il sindaco nel suo comunicato.

"Da mesi, inoltre, tiene banco il problema della nomina del nuovo segretario generale - ricorda Consales - visto che questa assenza frena l'operatività dell'ente. E che dire, poi, della mancata approvazione del bilancio consuntivo, a causa di una lunga serie di chiarimenti chiesti dai componenti del Comitato Portuale. La posizione assunta dal sottoscritto è stata dettata da un necessario senso di responsabiltà e quindi ho operato per evitare altri scontri frontali dopo quello (inevitabile) determinato dalla possibile nomina a segretario del dott. Guadagnuolo", afferma il sindaco sottolineando che ha evitato per due volte, suggerendo il rinvio, che il consuntivo 2012 fosse bocciato.

Un filo che però potrebbe spezzarsi, ammonisce Mimmo Consales: "A questo senso di responsabilità, però, deve fare seguito un preciso impegno del presidente Haralambides ad evitare tutto ciò che non va nella direzione della massima trasparenza della vita dell'Authority. Il riferimento non è casuale, visto che nelle carte contabili risulta un esborso di settecentomila euro per premialità concesse al personale pur in assenza di reali obiettivi raggiunti in direzione dell'efficienza e della crescita dei traffici".

Ecco una delle principali note dolenti: "A fronte di una dettagliata richiesta di chiarimenti, dagli uffici dell'Ente non sono arrivate le risposte auspicate, nonostante sia ben chiaro sin dal 1998 (attraverso un apposito decreto commissariale) che ogni deliberazione in materia di personale deve essere adottata dal Comitato Portuale e non dal Presidente. Sono certo che Haralambides vorrà evitare ulteriori polemiche, mettendo a disposizione tutti i documenti richiesti dal Comitato", rammenta ancota il sindaco ad Iraklis Haralambidis.

Secondo Consales, "non sarebbe male se proprio sul personale si istituisse, all'interno del Comitato, una apposita commissione per esaminare tutti i problemi legati a questo settore, con l'unico scopo di ottimizzare l'utilizzo delle risorse, sia umane che economiche. In un periodo di grave difficoltà in cui si dibatte il Paese, trovo che si debba fare di tutto per contenere spese, soprattutto se si fa riferimento a premi non meritati e quindi non giustificati".

Come già scritto da BrindisiReport.it, la prossima seduta del Comitato Portuale fissata da Haralmbidis per tentare di far approvare il consuntivo 2012 è per il 18 settembre, nettamente fuori tempo e, va detto, senza che dal Ministero dei Trasporti - da quanto si sa - siano stati attuati interventi conseguenti. Sarà anche perchè Haralambidis è una nomina di centrodestra, e il ministro competente è del Pdl. Intanto per il posto di segretario generale Haralambidis vorrebbe rispolverare il nome di Giuseppe Guacci, architetto tarantino di 68 anni notoriamente legato alla destra.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento