rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Economia

Sanitaservice, nuova protesta: "Il servizio pulimento resti pubblico"

Un centinaio di lavoratori hanno presidiato gli uffici Asl di via Napoli. Convocato tavolo in Regione per giovedì

BRINDISI – Un centinaio di lavoratori si sono ritrovati oggi pomeriggio all’esterno degli uffici dell’Asl Brindisi situati in via Napoli, per protestare contro l’esternalizzazione del servizio di pulimento della ditta Sanitaservice, società in house della stessa azienda sanitaria. Si tratta di una vertenza innescata da una recente sentenza del Consiglio di Stato che, accogliendo un ricorso presentato da una ditta, impone all’Asl di indire entro il prossimo 19 febbraio un bando per l’affidamento a un privato del servizio di pulimento. Fra le file di Sanitaservice, sono 280 gli addetti alle pulizie.

Un primo obiettivo, con il sit in svoltosi stamani su iniziativa del sindacato Fp Cgil, è stato raggiunto. Giovedì mattina, infatti, la questione verrà affrontata pressa la sede della Regione Puglia, in presenza delle organizzazioni sindacali, del direttore generale dell’Asl Brindisi, Giuseppe Pasqualone, dei componenti della commissione regionale Sanità (uno di questi, il consigliere regionale Cosimo Borraccino, ha incontrato i lavoratori in via Napoli, ndr), e forse anche del governatore Michele Emiliano.

“Noi saremo là – dichiara il segretario provinciale della Fp Cgil, Vincenzo Cavallo - per portare a conoscenza della commissione i problemi dei lavoratori del servizio pulimento (280 appunto, su una platea complessiva di circa 700 dipendenti)”.

“Dobbiamo evitare a tutti i costi - prosegue Cavallo - che i lavoratori perdano i diritti acquisiti, le condizioni normative e quelle retributive. Altro problema è che in caso di passaggio da una gestione pubblica a una privata, i lavoratori verrebbero esposti alle insidie del Jobs act. Tutti si devono muovere e trovare una soluzione a questo problema, perché lo scenario brindisino potrebbe presto riproporsi in altre regioni”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanitaservice, nuova protesta: "Il servizio pulimento resti pubblico"

BrindisiReport è in caricamento