menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini: sabato il turno di 71enni e 70enni, domenica tocca ai 69enni

Saranno inoculate dosi di Astrazeneca. È possibile presentarsi con o senza prenotazione nei centri attivi nel Brindisino

Nella Asl di Brindisi proseguono sabato 17 e domenica 18 aprile le vaccinazioni con AstraZeneca, che è riservato a persone che non siano in condizione di estrema fragilità o disabilità grave. 

Sabato è il turno dei cittadini nati nel 1950 e 1951 (71 e 70 anni di età), mentre domenica verranno vaccinati i nati nel 1952 (69 anni). È possibile presentarsi con o senza prenotazione nei centri attivi sul territorio. Per gli utenti con patologie, per i quali sono più indicati i vaccini Pfizer o Moderna, saranno riprogrammate altre giornate.  

I centri aperti sabato 17 aprile sono: PalaVinci a Brindisi, palazzetto dello sport a Ceglie Messapica, Conforama a Fasano, palestra della scuola De Amicis a Francavilla Fontana, palestra scuola Falcone a Mesagne, scuola primaria a San Donaci. Sabato i centri sono aperti dalle 9 alle 14 e dalle 15 alle 19, tranne Ceglie Messapica, Fasano-Conforama e Francavilla Fontana operativi solo la mattina.

I centri aperti domenica 18 aprile sono: PalaVinci a Brindisi, palazzetto dello sport a Ceglie Messapica, Conforama a Fasano, palestra della scuola De Amicis a Francavilla Fontana, scuola primaria a San Donaci. Domenica i centri sono aperti dalle 9 alle 14 e dalle 15 alle 19, tranne Ceglie Messapica, Fasano-Conforama, Francavilla Fontana e solo la mattina.

Chi ha già effettuato l’adesione sul sistema “La Puglia ti vaccina”, avrà un accesso prioritario nel giorno e nella fascia oraria programmati.  Per gli over 80 e altre specifiche categorie in calendario per la prima o la seconda dose restano validi orari e centri indicati nella prenotazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento