Emergenza Covid-19

Screening sulla popolazione scolastica: positiva una collaboratrice

Tutti negativi i test rapidi effettuati a Erchie e San Pietro Vernotico. Un caso di positività a Mesagne

Continuano ad arrivare i report dei comuni sugli screening alla popolazione scolastica eseguiti in prossimità del rientro a scuola. Tutti negativi i 400 test rapidi effettuati a Erchie e i 620 a San Pietro Vernotico. Un caso di positività a Mesagne. 

A Mesagne in cinque giorni l’indagine ha interessato circa l’80 per cento degli interessati, 2.169 su 2.720 persone coinvolte, che hanno accettato di sottoporsi al test per il Covid-19 al quale è risultata positiva solo una collaboratrice scolastica. 

“I dati sulla somministrazione dei test rapidi ci restituiscono una fotografia attendibile dello stato epidemiologico nella comunità scolastica”, spiega il sindaco Toni Matarrelli, che insieme al consulente cittadino alle Politiche Scolastiche, Marco Calò, ha seguito in prima persona e con grande attenzione l’organizzazione delle attività necessarie allo screening.

“Un doveroso ringraziamento va agli operatori sanitari, che in modo volontario e gratuito si sono resi disponibili per effettuare i test; alla Asl di Brindisi per il fondamentale apporto garantito con la fornitura dei tamponi e dei dispositivi di sicurezza”, aggiunge il primo cittadino.

“Le associazioni di volontariato “Auser”, “Coloriamo il Mondo”, “Croce Amica” e “Per il Volontariato socio-sanitario Mesagne” – concludono il sindaco e il consulente - hanno gestito gli importanti aspetti relativi alla sicurezza e allo scaglionamento delle presenze, contribuendo in modo decisivo alla buona organizzazione delle attività utili all’indagine effettuata”.

Tutti negativi i 400 tamponi effettuati a Erchie nell’ambito dello screening anti Covid effettuato ieri (mercoledì 6 gennaio) su alunni, docenti ed operatori scolastici.  Il sindaco Pasquale Nicolì ringrazia i bambini che si sono sottoposti a tampone, “danso senso di appartenenza alla comunità e trasmesso certezza sia alle loro famiglie, sia soprattutto ai loro compagni di classe che già domani potranno riabbracciare in tutta sicurezza”.

“Grazie – prosegue Nicolì - ai docenti ed agli operatori scolastici tutti che per tutelare i bambini ed i ragazzi si sono sottoposti fiduciosi allo screening per assicurare al meglio la salute dei discenti affidati, nel pieno rispetto delle loro prerogative e della istituzione che ne ha assicurato la partecipazione pur in un giorno di festa.”

Grazie alle famiglie tutte che con l’adesione allo screening hanno dimostrato fiducia nelle istituzioni ed amore e rispetto per la salute dei propri cari e della comunità scolastica cui sono affidati i nostri figli e di riflesso per l‘intera comunità cittadina”. “Ma un grazie di cuore per il nobile gesto di solidarietà ed abnegazione dimostrata nei confronti della propria comunità – conclude il sindaco - va al personale medico e paramedico, ai volontari, Vigili urbani, Protezione Civile ed a tutti coloro che con la propria partecipazione hanno reso possibile  in tutta sicurezza lo svolgimento dello screening, sacrificando l’unico giorno libero dal proprio lavoro”.

A San Pietro Vernotico i test rapidi hanno interessato 620 persone tra personale scolastico e studenti. Nessun caso di positività anche se va precisato che ha aderito più della metà dei diretti interessati. 

A Ceglie Messapica sono stati eseguiti 180 tamponi antigenici con esito negativo. Un solo tampone dall'esito incerto ha determinato l'interruzione immediata delle operazioni di screening. I locali sono stati sanificati e dall'Amministrazione comunale fanno sapere che "concluderemo gli ultimi 20 tamponi nelle prossime ore. Anche oggi è doveroso ringraziare a nome di tutta la città il personale medico e non che ha aderito all'iniziativa su base volontaria con grande senso del dovere e di appartenenza alla propria comunità. I medici di base, i medici e gli infermieri dell'Usca e del 118, gli infermieri, le Oss, gli operatori della Croce Rossa Italiana, gli operatori della Protezione Civile oltre che i dirigenti e gli uffici scolastici e dei servizi sociali che si sono prodigati affinché tutto andasse nel migliore dei modi. Un ringraziamento particolare al dottor Donato Gallone per aver coordinato le attività del personale medico e paramedico".

Si è conclusa la prima giornata dello screening anti Covid per gli studenti e il personale scolastico dell’Istituto comprensivo Cappuccini di Brindisi. Sono stati effettuati 324 test suddivisi tra: 236 alunni, 67 docenti e 21 personale Ata, tutti con esito negativo.

"Ringrazio la scuola, il personale sanitario, i volontari, l’Asl, l’assessore alla Pubblica istruzione Isabella Lettori, i collaboratori comunali e le famiglie per il grande lavoro e la buona riuscita della giornata, ma soprattutto i piccoli che sono stati coraggiosi". Scrive il sindaco Riccardo Rossi su Facebook. 

Si procederà domani, sempre presso il Centro anziani di Bozzano, con la popolazione scolastica dell’Istituto comprensivo Paradiso-Tuturano. A breve sarà disponibile anche il calendario della prossima settimana che riguarda tutti gli altri istituti comprensivi, saranno le scuole a comunicare il proprio turno alle famiglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Screening sulla popolazione scolastica: positiva una collaboratrice

BrindisiReport è in caricamento