menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da pagina Facebook Libera Brindisi

Foto da pagina Facebook Libera Brindisi

"Orizzonti di giustizia sociale", due eventi in città contro le Mafie

L'obiettivo è quello di riempire insieme la piazza di bambini e ragazzi, di attività creative e di colori, di memoria ma anche di impegno per costruire un percorso collettivo di partecipazione

BRINDISI - Il presidio Libera di Brindisi, come avvicinamento alla manifestazione regionale del 21 marzo, organizza per domenica 10 marzo un evento a sostegno della cittadinanza in piazza Raffaello e per lunedì 11 un convegno su Sanità, etica e legalità nel Polo Universitario dell'ex Ospedale Di Summa

"Dopo gli avvenimenti delittuosi degli ultimi mesi e in vista della Giornata regionale della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, che si terrà a Brindisi il 21 marzo, abbiamo lavorato insieme alle realtà presenti sulla piazza e nel quartiere, dal Consultorio comunale ai commercianti, dal Laboratorio urbano "Movimenti" alla parrocchia "Cristo Salvatore", dall'Istituto comprensivo Sant'Elia-Commenda alla cittadinanza attiva, per creare un evento che dia un segnale contro la criminalità e contro le mafie.

L'obiettivo è quello di riempire insieme la piazza di bambini e ragazzi, di attività creative e di colori, di memoria ma anche di impegno per costruire un percorso collettivo di partecipazione e riappropriazione sana e giusta degli spazi del quartiere. Insieme possiamo fare in modo che Piazza Raffaello torni ad essere un luogo migliore, più giusto e più libero per tutte e tutti.

Il programma 

L'evento avrà inizio alle ore 11.45, piazza Raffaello, quartiere Sant'Elia con l'introduzione a cura di Francesco Parisi, Laboratorio urbano "Movimenti", e di Mauro Masiello, assessore del Comune di Brindisi alla Legalità e Trasparenza. Seguiranno attività creative e letture tratte dal libro "Non a caso" realizzate da bambini e ragazzi. Infine ci sarà una preghiera in ricordo delle vittime innocenti delle mafie a cura di don Massimo Mengasi, parroco della Parrocchia "Cristo Salvatore" e le conclusioni a cura di Valerio D'Amici, Presidio Libera di Brindisi "Tony Sottile e Alberto De Falco".

Il titolo della giornata del 21 marzo di quest'anno è "Orizzonti di giustizia sociale" e ciò verrà ripreso anche nel convegno che si terrà lunedì 11 dalle 9.30 alle 13 presso la sala conferenze del 1° piano del Polo Universitario "V. Valerio" all'ex Ospedale Di Summa di Brindisi. All'incontro intitolato "Orizzonti di giustizia sociale in sanità - Legalità ed etica per una nuova professionalità" interverranno Valerio D'Amici, referente del presidio Libera di Brindisi "Tony Sottile e Alberto De Falco", Carmelo Villani, segretario provinciale Nursind Brindisi, Francesco Colizzi, Direttore Uoc Csm di Brindisi, e Andrea Gigliobianco, direttore Sanitario Asl Br. Il convegno sarà un'occasione per riflettere insieme a studenti e cittadinanza sulla sanità e sul ruolo professionale di chi lavora in quest'importante ambito. La cittadinanza è invitata a partecipare ad entrambi gli eventi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Allarme lupi: stragi di asini e capre nelle campagne

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

  • Cronaca

    Multata da agente fuori servizio: il giudice annulla la sanzione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento