Ciullo, profeta in patria: il grazie per il successo della mostra

La prima personale del restauratore e pittore brindisino ha riscosso una grande affluenza di pubblico

BRINDISI - Si chiude oggi, domenica 10 novembre, alle 19.30, la prima mostra personale del restauratore e pittore brindisino Augusto Ciullo: “Dai Bronzi di Riace al Canova”, inaugurata lo scorso primo novembre nelle sale al piano terra di Palazzo Granafei-Nervegna. L’esposizione racchiude dieci acquerelli di grandi dimensioni realizzati dall’artista con una tecnica unica e personale.

Le opere in mostra sono ispirate ai più grandi e noti capolavori scultorei: dai Bronzi di Riace al David di Donatello, dall’Amore e Psiche di Antonio Canova all’Apollo e Dafne di Gian Lorenzo Bernini. La personale di Ciullo, patrocinata dal Comune di Brindisi e realizzata in collaborazione con il professor Mario Meo, curatore della mostra e della biografia del catalogo, ha avuto un grande successo di pubblico.

BrindisiReport.it ha incontrato, questa mattina, Augusto Ciullo nelle sale dell’esposizione per chiedergli come è andata la mostra. “La mostra ha avuto un grande successo, sinceramente per me inaspettato. Sono contento, sono soddisfatto, e voglio ringraziare chi ha contribuito a questo successo, a cominciare dal Comune che ha patrocinato la mostra”, commenta l’autore.

“Poi i ringraziamenti vanno a uno sponsor, la Brinmar, che ha provveduto ai cataloghi, a BrindisiReport.it, che ha dato voce a tutto questo, a questi colori, e anche all’associazione Brundisium che ha fatto in modo che fossero disponibili i locali in un palazzo comunale”, aggiunge Ciullo.

“Ma soprattutto vorrei ringraziare i cittadini brindisini che hanno apprezzato questa mostra, scrivendo le loro opinioni sul mio book. E quindi, un grazie particolare a Brindisi che ha accolto volentieri tutto questo. Grazie ancora”. L’artista ha rivolto infine un ringraziamento al professor Mario Meo, curatore della personale “Dai Bronzi di Riace al Canova”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento