Sabato, 23 Ottobre 2021
Eventi

Un giardinaggio diverso al Cillarese con la seconda edizione di "Hortus"

E' stata presentata a Palazzo Nervegna l'edizione 2015 di Hortus Brindisi, mostra mercato dell'orto e del giardino che si terrà dal 24 al 26 aprile terrà presso il parco urbano del Cillarese. L'iniziativa, appoggiata da Federalberghi Brindisi, vanta il patrocinio del Comune di Brindisi, Camera di Commercio di Brindisi e assessorato alle Politiche Agroalimentari della Regione Puglia

BRINDISI - E’ stata presentata a Palazzo Nervegna l’edizione 2015 di Hortus Brindisi, mostra mercato dell’orto e del giardino che si terrà dal 24 al 26 aprile  terrà presso il parco urbano del Cillarese. L’iniziativa, appoggiata da Federalberghi Brindisi, vanta il patrocinio del Comune di Brindisi, Camera di Commercio di Brindisi e assessorato alle Politiche Agroalimentari della Regione Puglia. Media partner la rivista Gardenia, il più importante Magazine italiano di giardinaggio e di cultura del verde. 

Alla conferenza stampa vi hanno preso parte Pierangelo Argentieri, coordinatore del progetto; Cosimo D’Angelo, assessore del Comune di Brindisi; Annamaria Titi, rappresentante delle associazioni di Brindisi; Luigi Sconosciuto e Mariangela Cesaria dello staff di Hortus. 

La  seconda edizione di  Hortus anche per il 2015, si pone l’obiettivo di promuovere un giardinaggio diverso, consapevole della natura e dei suoi ritmi. “Intendiamo favorire un’occasione di incontro tra produttori del verde, e semplici amanti della natura attraverso la green culture e con grande attenzione alle tematiche sociali”, ha spiegato Pierangelo Argentieri. Hortus per questo intende portare a Brindisi i semi degli alberi sopravvissuti al disastro nucleare Nagasaki. 

Dallo scorso anno ha infatti  instaurato periodici contatti con Tiziana Volta, rappresentante italiana dell’ organizzazione giapponese “Green Legacy” di Hiroshima, componente dell’ Onu con sede a Ginevra.Tale organizzazione, nata in Giappone dopo il disastro atomico di Fukushima, raccoglie i semi di alberi sopravvissuti al bombardamento atomico del 1945 nelle città di Hiroshima e Nagasaki, gli “A-bombed trees”, e li distribuisce nel mondo, soprattutto in aree in conflitto, perché portino un messaggio di vita e di pace. Hortus, a nome dell’intera Città di Brindisi, ha accolto con gioia la possibilità di ricevere i semi di giuggiolo  e di poterli impiantare presso il Parco del Cillarese nel 2016. 

“Nei tre giorni verranno coinvolte anche le scuole elementari di Brindisi, in modo da sensibilizzare gli studenti verso un argomento importante come la pace e il rispetto per la natura”, ha aggiunto Pierangelo Argentieri. In programma circa 20 Workshop, con tematiche differenti ma legate sempre al verde e al giardinaggio, che interesseranno un pubblico sia di adulti che di bambini. 10 invece le conferenze nelle quali saranno presenti esperti, professionisti e amministratori pubblici. L’ evento  vedrà anche protagonista la musica, con l’esibizione di numerose band che faranno da colonna sonora all’intera manifestazione. Ingresso: gratuito. Orari: dalla 9,00 alle 18,30. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un giardinaggio diverso al Cillarese con la seconda edizione di "Hortus"

BrindisiReport è in caricamento