Mercoledì, 17 Luglio 2024
social

Uova di Pasqua nei Centri per minori: il bel gesto di due fratelli

Marika e Luca Scapecchi hanno donato un centinaio di uova di cioccolato ai bambini ospitati presso quattro strutture della città

BRINDISI – Un gesto di riconoscenza nei confronti di chi opera nel sociale, fornendo un servizio indispensabile per la comunità brindisina. E’ con questo spirito che i fratelli Marika e Luca Scapecchi (foto in basso), soci della Errelle, società che gestisce gli autolavaggi self service in città, hanno donato un centinaio di uova di cioccolato a quattro strutture attive principalmente nel mondo dell’infanzia. Accompagnati dall’assessore ai Servizi sociali del Comune di Brindisi, Isabella Lettori, i due imprenditori hanno consegnato personalmente i dolci simbolo della Pasqua ai bambini ospitati presso l’Istituto San Vincenzo di piazza Duomo, il Centro diurno Insieme di via Ponte Ferroviario, la comunità “Balbi” e il Punto Luce situato al rione Perrino. 

Marika e Luca Scapecchi-2

Si tratta di enti che garantiscono un supporto preziosissimo a decine di famiglie del capoluogo. Gli operatori dei centro socio educativi “Suore Vincenziane” e “Insieme” prelevano i bambini all’uscita delle scuole e li accompagnano in sede, dove pranzano, fanno i compiti e svolgono attività ricreative. Nel pomeriggio vengono riaccompagnati a casa. La comunità “Balbis” accoglie gestanti e madri con figli. Il Punto Luce, gestito da Save the Children, organizza a titolo gratuito una serie di attività per bambini e ragazzi dai 6 ai 16 anni, fra cui sostegno scolastico e di invito alla lettura, laboratori ludico-ricreativi e artistici quali canto, teatro, break dance e pittura, attività di educazione all’uso dei new media, attività sportive e di gioco libero. Nella stessa struttura si svolge anche il progetto “Spazio mamme”. 

“E’ encomiabile – dichiarano Marika e Luca Scapecchi – il lavoro svolto quotidianamente dagli operatori di questi e altri enti attivi nel sociale. Siamo stati accolti con un calore commovente. Con questo piccolo gesto abbiamo voluto manifestare la nostra gratitudine, da semplici cittadini, nei confronti di tutte queste persone che rendono un grande servizio alla comunità. Un sentito ringraziamento anche all’assessore Isabella Lettori, per la disponibilità e sensibilità con cui ci ha fatto conoscere queste realtà”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uova di Pasqua nei Centri per minori: il bel gesto di due fratelli
BrindisiReport è in caricamento