menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Take it Slow", la destinazione turistica sostenibile e lenta

Il Comune e teatro pubblico pugliese illustreranno il progetto finanziato in diretta facebook alle ore 11 domani lunedì 12 aprile

FASANO - La gestione e la promozione della regione Adriatica come destinazione turistica transfrontaliera verde, intelligente, sostenibile, accessibile e lenta, attraverso modelli di gestione delle destinazioni turistiche che abbiano un approccio dal basso (bottom-up). Obiettivo: incoraggiare le comunità locali ad affrontare gli impatti dell’industria del turismo e allo stesso tempo proteggere e promuovere il ricco patrimonio naturale e culturale del proprio territorio. È il progetto Take it Show «Smart and Slow Tourism Supporting Adriatic Heritage for Tomorrow», finanziato dal programma di cooperazione transfrontaliera (Cbc) Interreg V-A Italy-Croatia, di cui il Teatro pubblico pugliese è partner e il dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia è partner associato, insieme al Comune di Fasano e altri quattro enti italiani e partner croati.

L’iniziativa sarà presentata lunedì 12 aprile alle 11.00 in diretta Facebook sulla pagina del Comune di Fasano e del Tpp. Ospiti della puntata, condotta da Ileana Sapone e Maddalena Tulanti, saranno: Cinzia Caroli, assessore Turismo e Cultura di Fasano; Angelofabio Attolico del dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia, responsabile tecnico della via Francigena nel Sud per conto dell’associazione europea delle vie Francigene ed esperto del Tpp per questo progetto, Giuseppe D’Urso, presidente del Teatro pubblico pugliese e Lino Manosperta, responsabile area progetti del Tpp.

"Il progetto promosso nell’ambito dell’Interreg è una importante e ulteriore occasione di valorizzazione del nostro tratto di costa – dice il sindaco Francesco Zaccaria – una porzione di territorio che ospita ogni anno tantissimi visitatori e turisti e che è ormai sempre più orientato alla promozione di un turismo sostenibile che possa valorizzare ancora di più le bellezze e le peculiarità
delle nostre coste. In quest’ottica la nostra amministrazione ha sempre lavorato e lavorerà ancora di più attraverso la promozione di una mobilità accessibile, lenta e funzionale al rispetto dell’ambiente. Penso per esempio alla realizzazione della ciclopedonale: da Monopoli a Torre Canne, lunga 20 km candidata a un finanziamento ministeriale che attraversa proprio i luoghi della via Francigena".

"Sono sempre più convinta -spiega l’assessore Caroli - che questo difficile periodo storico che stiamo attraversando, debba essere utilizzato anche per studiare, approfondire e progettare nuove opportunità guardando con fiducia e positività al futuro e facendo il possibile per non farci trovare  impreparati. Questo progetto Interreg Italia- Croazia va nella direzione di promuovere e valorizzare le Regioni Adriatiche quali mete per un turismo accessibile, verde, sostenibile e lento. L'idea mi è sembrata assolutamente perfetta per il nostro territorio, soprattutto con riferimento al percorso della via Francigena (si guardi alla microdestinazione territoriale del progetto). Ritengo che davvero siamo di fronte ad un cambiamento significativo del modo stesso di intendere il turismo, che diventa sempre più esperienziale si fa lento e sostenibile. Spero che possano aderire al progetto, mediante manifestazione di interesse, le piccole strutture alberghiere , le associazioni di categoria, ma anche l’Its (istituto superiore per il turismo) di cui da due anni abbiamo una sede in città. L'obbiettivo, come ho più volte avuto modo di sottolineare, è quello di creare reti significative con la finalità comune di valorizzare il territorio con estrema attenzione a non snaturarlo o peggio "violentato" come purtroppo troppo spesso è accaduto in passato".

In Puglia, il Teatro pubblico pugliese, in collaborazione con la Regione Puglia - dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, orienterà la sua attività progettuale sulla valorizzazione di una zona (micro-destinazione) del cammino della via Francigena - itinerario culturale del Consiglio d’Europa, seguendo il percorso della via Traiana. La micro-destinazione è compresa tra Torre Canne e Fasano stessa, Capitolo – frazione del Comune di Monopoli, in un territorio ricco di masserie fortificate, olivi, chiese rurali, insediamenti rupestri, luoghi di straordinario interesse naturalistico, storico e ambientale.

Nell’ottica dell’approccio dal basso il Teatro pubblico pugliese ha pubblicato un avviso per la raccolta di manifestazioni di interesse per la creazione di una «Local Community of Practice» (Lcp), una comunità locale di pratica, per un miglioramento collettivo. Termine ultimo per presentare la propria domanda di partecipazione alla Lcp è il 20 aprile 2021. L’avviso per la presentazione delle domande di candidatura è pubblicato sul sito internet del Tpp www.teatropubblicopugliese.it, sezione “Amministrazione trasparente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: nuovi casi scendono sotto quota 1000, altri 27 decessi

  • Politica

    Torre Guaceto: Brindisi punta alla rotazione della presidenza

  • Emergenza Covid-19

    Apertura strutture turistiche, una soluzione dal passaporto sanitario

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento