Macchia mediterranea, dune e scogli: le più belle calette di Ostuni

Alla scoperta delle insenature fra Costa Merlata e Torre Pozzelle: il top per gli amanti del nuoto e dello snorkeling

OSTUNI - Una fitta ed estesa macchia mediterranea di lentischi, lecci e ginepri. Calette rocciose che terminano quasi sempre in una spiaggia, spesso piccolissime, talvolta più vaste es accoglienti. Un cordone dunale intatto per chi cerca ombra e relax lontano dagli ombrelloni. Per chi vuole anche comodità, ci sono anche un paio di lidi attrezzati. Gli amanti del nuoto e dello snorkeling possono aggirarsi tra i piccoli fiordi protetti dalle pareti di scogli. Questa è località Santa Lucia, a sud-est di Costa Merlata.

Rondini di mare si incrociano attorno alla secolare struttura di guardia aragonese di Torre Pozzelle, che segue Santa Lucia. Anche qui macchia, boschetti, insenature, piccole spiagge adatte ai bambini, rocce per chi apprezza meno la sabbia. Al tramonto è uno spettacolo, soprattutto se il mare è calmo. Dispiace avviarsi alla propria auto per tornare a casa, al residence, al camping o in albergo.

A proposito: tutto questo tratto di litorale è servito da aree di parcheggio libere o anche sorvegliate (3 euro per tutta la giornata) a brevissima distanza dal mare dal messe a disposizione dal Comune di Ostuni, per evitare l'invasione di macchia e scogliera da parte dei veicoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento