Mercoledì, 27 Ottobre 2021
social Ostuni

Ostuni, cani e divieti: “Ricorso depositato, attendiamo l’udienza”

Il comitato civico “Io posso entrare” ha raccolto circa 1000 euro per le spese processuali

OSTUNI – E’ stato depositato dall’avvocato Giuseppe Calamo il ricorso al Tar di Lecce contro la delibera del Comune della Città Bianca che ha vietato l’accesso ai cani, anche se accompagnati, in quattro parchi del territorio cittadino, inclusa la villa comunale Sandro Pertini.

Ostuni, parchi comunali vietati ai cani: gli animalisti ricorrono al Tar

“La partecipazione è stata sorprendente perché hanno contribuito tantissimi esercenti, anche non proprietari di cani - commenta Silvana Camposeo, portavoce del comitato civico “Io posso entrare”.- Abbiamo raccolto circa 1.000 euro”.

La portavoce insieme a Davide Polimeni, scesi in campo al fianco dei cittadini ostunesi con Oipa ed Enpa, aveva lanciato una raccolta fondi per sostenere le spese processuali per la battaglia animalista dopo aver formalmente conferito il mandato agli avvocati Francesco Sozzi del Foro di Brindisi e Giuseppe Calamo del Foro di Milano.

“La delibera penalizza oltre 3000 possessori di cani nel territorio ostunese- aveva rilevato Silvana Camposeo – e l’amministrazione comunale non ha mai accettato di incontrarci per discutere con gli interessati sull’irrazionalità e sproporzione della libera”.

E, dunque, la decisione di organizzare una raccolta fondi cui in tanti hanno aderito e grazie alle quali è stato possibile avviare il ricorso. “Presterò la mia attività a titolo gratuito – afferma l’avvocato Giuseppe Calamo – per questo tipo di giurisprudenza. Mi auguro di discutere il ricorso davanti al Tar di Lecce presumibilmente il 14 gennaio del prossimo anno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostuni, cani e divieti: “Ricorso depositato, attendiamo l’udienza”

BrindisiReport è in caricamento