rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Volley

Torneo Internazionale dei Due Mari, festa grande a Francavilla per la vittoria della nazionale di Fanizza

Gli azzurri, guidati dal coach proveniente dalla Città degli Imperiali, ha battuto per 3-0 la Tunisia nell'ultima gara della competizione conquistando il primo posto finale. Si è trattata di una storica prima volta per il comune brindisino

Una storica prima volta per la città di Francavilla Fontana, che presso il palazzetto ha ospitato le ultime due partite del Torneo Internazionale dei Due Mari a cui hanno partecipato Italia, Tunisia, Olanda e Giappone. Davanti ad una foltissima platea, festante, che non ha fatto mancare il suo supporto, la nazionale B guidata dal coach francavillese Vincenzo Fanizza ha battuto per 3-0 la Tunisia e si è assicurata la competizione con tre vittorie su tre, al termine di una partita frizzante. Attacco fluido e riflessi pronti in difesa, gli azzurri hanno mostrato di essere pronti per le Universiadi che si disputeranno a Chengdu (Cina) dal 28 luglio all'8 agosto. Insomma, un bel modo di celebrare un evento rilevante tenutosi nella Città degli Imperiali; nella gara precedente, il Giappone ha avuto la meglio al tie-break sull'Olanda, per 3-2. Questa la classifica finale: Italia 9 punti, Tunisia 4 punti, Olanda 3 punti, Giappone 2 punti.

La partita

La gara è stata inaugurata da un errore in battuta di Kadhi, a cui è seguita una ricezione errata degli azzurri, che poi si sono portati sul parziale di 4-1. Vitelli si è reso subito protagonista  con un paio di attacchi e in fase di muro, ma complici alcuni errori in servizio la Tunisia è rimasta a contatto portandosi sotto,sul 9-7, grazie alla schiacciata potente di Nagga. È stato un puro testa a testa nelle primissimi momenti di gioco, tanto che un altra ricezione sbagliata, stavolta del libero Catania, ha portato la formazione africana sull'11-11: da lì in poi uno scatenato Nagga e Kadhi hanno regalato il vantaggio alla Tunisia, raggiunta grazie a due giocate di Cortesia. Risultato di 16-16. L'Italia ha cercato di prendere le misure all'avversario e grazie ad un imperioso muro di Cortesia è portata sul 20-18: tuttavia un ace di Nagga ha ristabilito nuovamente la parità. Cortesia con un primo tempo e un attacco respinto fuori dal muro a firma di Recine hanno fissato il punteggio sul 22-22: poi l'allungo decisivo dell'Italia, con il punto finale del set realizzato da Magalini. 25-23.

L'Italia è partita bene anche nel secondo set, avanti sul 3-1. La Tunisia è rimasta a contatto, grazie alla propria fisicità sul muro e un errore in servizio di Magalini: 6-5. Il copione del secondo atto è proseguito sulla falsariga del primo set, con le due squadre che hanno duellato senza risparmiarsi  e replicando l'una all'altra. Sul'11-9, la Tunisia ha ribaltato la situazione andando avanti sull'11-12, grazie al primo tempo di Ben Othmane Med che ha colpito una difesa dell'Italia non posizionata perfettamente. Un ace di Recine e un tocco morbido di Cortesia hanno confezionato il sorpasso sul 15-13, ma la Tunisia ha impattato il punteggio sempre su ace, realizzato da Nagga. Gli uomini di Fanizza hanno allungato sul 22-19 con il tempestivo attacco di Gironi e il muro di Porro, Magalini (dopo aver sbagliato un servizio) ha trovato il punto del 23-20: l'Italia ha tenuto botta allle velleità della Tunisia e ha conservato il vantaggio vincendo il secondo set ancora per 25-23 (punto decisivo di Gironi).

Pronti via che il terzo set è iniziato di nuovo con un botta e risposta. Un 'pallonetto' di Ben Othame Med ha portato la Tunisia sul 3-3, poi parziale Italia e il primo tempo di Vitelli per il 6-4; Nagga, tra i migliori dei suoi, ha fatto breccia nella difesa azzurra per il 6-6, subito la risposta di Recine e un altro errore in servizio (di Vitelli) che ha fissato il punteggio sul 7-7. La Tunisia ha provato a staccare l'avversario con l'ace di Nagga sull'11-13: il muro di Ben Slimane per l'11-14 ha costretto Fanizza a chiamare il timeout. La reazione dell'Italia non si è fatta attendere, Recine ha eluso l'intervento del muro e ha portato i suoi sul 15-17, ma un errore su servizio di Held ha dato alla Tunisia di nuovo un vantaggio di tre lunghezze; l'ace di Recine per il 17-18 ha fatto esplodere il palazzetto e ha rimesso tutto in gioco: il 20 pari è stato firmato da Magalini, che ha punito di forza la difesa biancorossa. Finale incandescente: controsorpasso Tunisia, Vitelli ha prontamente colto il pareggio, la difesa azzurra è salita in cattedra e così Recine ne ha approfittato per firmare il 23-22. Vitelli, sugli scudi, ha realizzato l'ace per il 24-22, poi il muro di Cortesia per la vittoria della partita e del torneo ben interpretato dalla squadra di Fanizza.

Premiazione Italia-2                                                                      

La gioia di Vincenzo Fanizza. "I ragazzi hanno risposto bene sul campo"

Al termine della partita si è tenuta una cerimonia di premiazione delle squadre. Presente anche una delegazione dell'amministrazione comunale di Francavilla Fontana, capitanata dal sindaco Antonello Denuzzo. Coach Fanizza ha espresso la sua felicità per il successo ottenuto in questo torneo e della prova offerta dai suoi giocatori: "Abbiamo dato tutto, in vista delle Universiadi. Sono molto contento perché i ragazzi hanno risposto bene sul campo. Siamo sulla strada giusta, l'obiettivo è migliorare e far fare esperienza ai ragazzi".

Per Fanizza è stata una partita particolare, dato che si è giocata nella sua terra natia. "Prima di iniziare la partita ero emozionato, tanto -ha rivelato Fanizza- Subito dopo però l'emozione è sparita perché bisognava pensare al campo". E sulle Universiadi: "Dobbiamo essere positivi, siamo contenti di quello che stiamo facendo, dovremo essere pronti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torneo Internazionale dei Due Mari, festa grande a Francavilla per la vittoria della nazionale di Fanizza

BrindisiReport è in caricamento