Frutto antico e sacro: il fico

Ricco di sali minerali e povero di grassi, fa bene alla pelle e agli occhi: scopriamo tutte le proprietà di questo alleato della salute

I fichi vantano numerose proprietà nutrizionali e benefiche per la salute dell’organismo, ma non sono da sottovalutare alcune controindicazioni. Questi frutti vengono prodotti dalla pianta di fico, Ficus Carica L., e, già anticamente, erano conosciuti, apprezzati e ritenuti sacri: sono, infatti, legati alle origini di Roma, in quanto si narra che la cesta contenente Romolo e Remo, dalle acque del Tevere, si arenò sotto un fico selvatico, dove la lupa nutrì i due gemelli. I fichi sono frutti ricchi di benefici, che li rendono degli ottimi alleati per il corpo. Scopriamo di più in merito.

I fichi sono frutti molto zuccherini ma non eccessivamente calorici, che sono perfetti per tutti coloro che desiderassero un frutto dolce ma leggero, povero in grassi ma ricco di fibre e sali minerali.

I benefici dei fichi

Se vi steste chiedendo a cosa fanno bene i fichi, sappiate che questo frutto è molto prezioso per la nostra salute essendo ricco di fibre e di zuccheri è un alleato dell’intestino e una fonte di energia. Poiché gli zuccheri che contiene il fico sono totalmente naturali, si tratta di uno spuntino perfetto anche per chi fosse a dieta e avesse bisogno di un po’ di energia in più, immediatamente spendibile. Ricchi di calcio, sono ottimi per le ossa, e grazie al contenuto di polifenoli (antiossidanti naturali) aiutano a combattere i radicali liberi e l’invecchiamento precoce. Non solo: scopriamo insieme le proprietà dei fichi.

Proprietà digestive

I fichi hanno delle proprietà digestive eccellenti: contengono, infatti, degli enzimi in grado di aiutare l’assimilazione degli alimenti e di sostanze quali calcio, ferro, potassio, manganese e vitamine, tra cui la vitamina A, la B1, la B2, la B6, la PP e la vitamina C. Possono, dunque, essere considerati un aiuto per l’apparato digerente e per una facile digestione.

Proprietà antinfiammatorie

Questi preziosi frutti vantano, inoltre, delle ottime proprietà antinfiammatorie. Possono essere usati come impacco su ascessi, gonfiori e foruncoli, ma non solo: sono, infatti, molto utili in caso di infiammazioni polmonari e urinarie, ma anche febbre, colite e gastrite.

Proprietà dimagranti

I fichi sono, inoltre, indicati per chi desidera perdere peso, per chi sta seguendo una dieta o desidera, semplicemente, restare in forma: contengono, infatti, 74 calorie per 100 grammi di prodotto. Lo stesso discorso non vale però per i fichi secchi, che possono giungere a 227 calorie. Questi frutti vantano, inoltre, un potere saziante discreto.

Proprietà lassative

Tra le proprietà salutari notevoli dei fichi sono da evidenziare quelle lassative: i semi, le mucillagini e le sostanze zuccherine contenute al loro interno esercitano, infatti, delle proprietà lassative utili in casi di stipsi, che favoriscono l’evacuazione e la regolarità intestinale.

Proprietà per pelle, occhi, ossa e denti

I fichi sono considerati degli alleati per la salute di pelle, occhi, ossa e denti: svolgono, infatti, un’azione caustica e protettiva nei loro confronti. Il merito è delle eccellenti sostanze nutritive in essi contenute.

Controindicazioni

I fichi non hanno particolari controindicazioni, ma è bene prestare attenzione al loro consumo da parte di soggetti allergici: questi frutti rientrano, infatti, in quella categoria di cibi che possono essere causa di allergie o intolleranze.

Potrebbe interessarti

  • Conservazione dei cibi: sai quali sono quelli da tenere fuori dal frigo?

I più letti della settimana

  • Accoltellamento mortale dopo furibonda lite tra consuoceri

  • Altri temporali in arrivo, l'allerta meteo passa ad arancione sulla costa

  • Auto fuori controllo sulla provinciale: un uomo perde la vita

  • Aste giudiziarie, pressioni e minacce ai partecipanti: quattro arresti

  • Trovato alla guida di un trattore rubato del valore di 50mila euro: arrestato

  • Morto Uccio Daniele: cominciò con una piccola bottega al S.Angelo

Torna su
BrindisiReport è in caricamento