Incidente mortale sulla provinciale: condannato automobilista brindisino

Nove mesi di reclusione con sospensione della pena a un 30enne coinvolto nel sinistro in cui sei anni fa morì Paolo Puricella, odontoiatra di San Pancrazio Salentino

SAN PANCRAZIO SALENTINO – Si è concluso con una sentenza di condanna il processo a carico di un automobilista brindisino di 30 anni coinvolto nel tragico incidente in cui sei anni fa perse la vita Paolo Puricella, odontoiatra di San Pancrazio Salentino morto a soli 30 anni.  L’imputato è stato condannato a nove mesi di reclusione per il reato di omicidio colposo.

Il giudizio si è celebrato con rito ordinario davanti a giudice monocratico del tribunale di Brindisi, Anna Guidone, la quale ha riconosciuto le attenuanti generiche equivalenti all’aggravante della violazione delle norme sulle circolazione stradale. Riconosciuti inoltre i benefici di legge, la sospensione condizionale della pena e la non menzione contestualmente alla sospensione della patente di guida per un anno. Il pm aveva chiesto la condanna alla pena di sei mesi.

Il dramma si verificò il pomeriggio del 25 novembre del 2013, all’altezza dell’incrocio fra le strade provinciali Tuturano-Mesagne e Brindisi-San Donaci. Puricella procedeva alla guida di una Bmw Serie 1 di colore bianco. L'imputato era invece al volante di una Lancia Lybra, a bordo della quale si trovava anche il fratello. A seguito del violento impatto, la Bmw finì fuori strada. Per l'odontoiatra, soccorso dai vigili del fuoco e dal personale del 118, nonci fu nulla da fare, mentre i due fratelli riportarono ferite non gravi. 

Particolarmente sentita la discussione degli avvocati Pasquale Morleo ed Emanuela De Francesco, rappresentanti delle parti civili che hanno presenziato all’udienza, raccolti nel dolore per la perdita del congiunto. La notizie della morte di Paolo Puricella venne accolta con sgomento dall’intera comunità di San Pancrazio Salentino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vittima era stimata e apprezzata dai suoi concittadini per le sue qualità umane e professionali tanto che, da quel 25 novembre 2013, ogni 23 maggio vi è un appuntamento speciale a San Pancrazio Salentino, “Buon compleanno Paolo”, la festa dedicata dall’interno paese a Paolo Puricella. Le motivazioni della sentenza verranno pubblicate entro i prossimi 90 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento