rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Eventi

"Sport Spots": premiato a Ferrara l'innovativo progetto brindisino

Viene da Brindisi uno dei progetti di riqualificazione urbana più innovativi d'Italia: Sport Spots Brindisi ha ottenuto il prestigioso riconoscimento a Ferrara in occasione del premio Iqu (Innovazione e qualità urbana),promosso dalla casa editrice Maggioli Editori,dal portale architetti.com e dalla rivista di architettura "Paesaggio Urbano".

BRINDISI - Si continua a parlare di Città Europea dello sport 2014. Viene, infatti, da Brindisi uno dei progetti di riqualificazione urbana più innovativi d’Italia: Sport Spots Brindisi ha avuto il prestigioso riconoscimento nel corso di una cerimonia che si è svolta a Ferrara, sabato 29 marzo, in occasione del premio Iqu (Innovazione e qualità urbana), promosso dalla casa editrice Maggioli Editori, dal portale architetti.com e dalla rivista di architettura “Paesaggio Urbano”.

Durante la valutazione del progetto-2Il progetto in questione che punta alla riqualificazione della città di Brindisi attraverso lo sport, è stato presentato dal Moncloa Studio alcuni mesi fa, proprio in vista della candidatura a Città Europea dello sport 2014. L’iniziativa, attraverso lo sport, mira al recupero di piccoli spazi urbani dismessi o di piazzette di quartiere degradate: l’idea è quella di una progettazione attenta che punta a rivivere gli spazi pubblici come accadeva un tempo, favorendo la socializzazione e l’integrazione attraverso la pratica sportiva.

In questo modo, una semplice piazzetta può trasformarsi in un campo da calcetto, in un campetto da basket, può avere una parete dove ci si può arrampicare, o dove possono esserci strumenti di ginnastica per anziani, diventando appunto uno “Sport Spots” che legato ad altri, crea una rete capace di far essere realmente Brindisi Città Europea dello Sport. Si tratta di un progetto singolare e innovativo, realizzato nell’ambito dell’architettura internazionale dal Moncloa Studio, formato a Madrid nel 2012 da un gruppo di giovanissimi architetti che collaborano a distanza, sparsi in giro per il mondo, ma uniti nella progettazione. Sono Antonio De Castro (Brindisi), Marco Mazzotta (Lecce), Servando Juliao (Panama) e Alejandro Zimet (Montevideo) coloro che con “Sport Spots” hanno un po’ tutti durante la manifestazione a Ferrara.

La consegna del riconoscimento al Moncloa Studio-2Si tratta di un progetto bellissimo - ha affermato il presidente di giuria Marco Balzani durante la premiazione  -che lavora a scala urbana con modellistiche semplificate e si rende subito percepibile, partecipato e accessibile. Questo tipo di progettazione è molto delicata, attentissima ai segni del luogo e ai bisogni delle persone reali, dove il grado di civiltà diventa l’elemento di valore". Ora la speranza degli autori del progetto – così come si legge nel documento – è che questo riconoscimento faccia riflettere sulla reale qualità del lavoro realizzato per la città di Brindisi affinchè l’idea dello “Sport Spots” possa essere concretizzata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sport Spots": premiato a Ferrara l'innovativo progetto brindisino

BrindisiReport è in caricamento