Giovedì, 28 Ottobre 2021
Green Mesagne

Rifiuto selvaggio: smascherati due inquinatori grazie alle telecamere

Le telecamere stanno dando i loro frutti nella lotta intrapresa dal Comune di Mesagne contro gli inquinatori. In questi giorni, proprio grazie all'utilizzo di telecamere mobili in alcuni punti della città, gli agenti della polizia municipale al comando di Bartolomeo Fantasia hanno individuato un paio di furbetti, colpendoli con multe salate

MESAGNE – Le telecamere stanno dando i loro frutti nella lotta intrapresa dal Comune di Mesagne contro gli inquinatori. In questi giorni, proprio grazie all’utilizzo di telecamere mobili in alcuni punti della città, gli agenti della polizia municipale al comando di Bartolomeo Fantasia hanno individuato un paio di furbetti, colpendoli con multe salate. 

Già nelle prime ore dall’attivazione del servizio, le riprese hanno testimoniato nei pressi di una abitazione in piazza Don Tonino Bello l’abbandono di un grosso sacco nero contenente scarti di vegetazione rivenienti molto probabilmente dalla pulizia di un giardino. L’identificazione del soggetto, il mesagnese D.V. di 47 anni, è stata possibile diffondendo le immagini tra il personale dell’ufficio di Polizia Locale, tanto che alcuni agenti hanno riconosciuto l’uomo nel mercato settimanale il quale indossava gli stessi abiti e conduceva la medesima bicicletta con cui aveva effettuato il trasporto dei rifiuti. 

Il trasgressore è stato multato - secondo quanto previsto dall’ordinanza sindacale n. 17/2012 - per un importo di 50 euro. Piazza don Tonino Bello, inoltre, è slargo frequentato da numerosi conduttori di cani che, nonostante il servizio fornito dal Comune di Mesagne, non raccolgono le deiezioni dei propri animali: anche verso questi saranno utilizzati i controlli con le nuove telecamere.

Altro riscontro grazie al nuovo sistema di videosorveglianza si è avuto in contrada “Mucchio”, dove il servizio Ecologia del Comune aveva ultimamente bonificato una strada comunale. Qui è stato scoperto un grosso cumulo di rifiuti abbandonato da pochi giorni da un individuo di Mesagne. All’interno scarti della pulizia di un garage familiare. Anche in questo caso si è giunti alla identificazione del responsabile grazie alla ispezione dei rifiuti, rinvenendo vecchie fotografie e varia documentazione. Al responsabile è stata elevata una sanzione di 600 euro.

Il Comando della Polizia Locale invita la cittadinanza a diffidare dall’incaricare persone non specializzate a compiere lavori di pulizie di cantine e garage: è stato rilevato che nella maggior parte dei casi sono proprio queste persone a rendersi responsabili degli abbandoni incontrollati di rifiuti nelle campagne a discapito di chi commissiona loro questi piccoli lavoretti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuto selvaggio: smascherati due inquinatori grazie alle telecamere

BrindisiReport è in caricamento