rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
settimana

Spaccata a Brindisi: gioielleria svaligiata e lancio di chiodi durante inseguimento

E' accaduto questa mattina (giovedì 9 dicembre 2021) intorno alle 5. Presa di mira la storica "Della Rocca" al rione Santa Chiara

BRINDISI - Hanno segato la saracinesca, l'hanno, poi, sollevata probabilmente utilizzando un piede di porco. Un varco che ha permesso loro di entrare nella gioielleria e fare razzia di quanto esposto nelle teche, per darsi, infine, alla fuga.

GIOIELLERIA 2-2

Si è consumato in pochi minuti il furto alla storica gioielleria "Della Rocca", sita in via Verona, al rione Santa Chiara. Intorno alle 5 di questa mattina (giovedì 9 dicembre) i malviventi sono riusciti ad entrare all'interno dell'attività commerciale aperta nel 1977, frantumando tutte le vetrinette e portando via oggetti e monili per un danno di migliaia di euro, non coperto da assicurazione. 

GIOIELLERIA 3-2

Sono fuggiti, poi, da via Verona in via Appia direzione Mesagne ma l'auto in fuga è stata intercettata da una pattuglia di carabinieri. Ne è nato un inseguimento e per seminare i militari, i banditi hanno lanciato sull’asfalto chiodi a tre punte. I malviventi hanno agito a bordo di una Bmw con yarghe rubate a Monopoli lo scorso novembre. Il veicolo, intorno alle ore 7, è stato abbandonato e dato alle fiamme in zona Restinco, nelle campagne di Brindisi. L'incendio è stato spento dai vigili del fuoco. Sul posto anche la polizia.

Le immagini dell'impianto di videosorveglianza sono state subito acquisite dagli investigatori. Da quanto emerso finora, all'interno della gioielleria sarebbero entrati due individui con volto coperto, con la complicità di un terzo complice rimasto alla guida dell'auto, davanti al locale. 

Il danno, dunque, è ingente. La gioielleria Della Rocca subì una prima intrusione nei primi anni ’80, quando, senza successo da parte dei ladri, venne presa di mira la cassaforte. Poi più nulla fino alla cruenta rapina che venne perpetrata la mattina del 19 ottobre 2013, quando un uomo e una donna armati di pistola assaltarono l’attività commerciale, ma il titolare, Gennaro Della Rocca, e la moglie riuscirono a mettersi al sicuro nel retro bottega, da dove lanciarono l’allarme. Grazie al tempestivo intervento delle forze dell’ordine, entrambi i rapinatori furono arrestati in flagranza di reato. Quest’ultimo colpo è il più duro. “Proprio ora che ci stavamo risollevando dalla crisi causata dal Covid – spiegano i coniugi Della Rocca – subiamo un danno gravissimo. Non sarà facile risollevarsi”. 

Solidarietà dalla Confcommercio e Federpreziosi di Brindisi

"Piena e convinta solidarietà nei confronti dei titolari della gioielleria Della Rocca di Brindisi che in nottata hanno subito un attacco della criminalità organizzata. Purtroppo è una storia già scritta, visto che nel periodo natalizio proprio le gioiellerie diventano la preda preferita della malavita con gesti criminali che mettono anche a repentaglio la vita di proprietari e dipendenti. Un motivo in più per chiedere che i controlli vengano rafforzati e soprattutto che vengano estesi anche alle periferie. Quanto accaduto, infatti, costituisce una conferma della vulnerabilità delle attività commerciali che si trovano a ridosso di possibili 'vie di fuga' dei banditi."

Articolo aggiornato alle ore 12:25 (in azione tre uomini)


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccata a Brindisi: gioielleria svaligiata e lancio di chiodi durante inseguimento

BrindisiReport è in caricamento