Giovedì, 18 Luglio 2024
social

Brindisi al secondo posto tra le città più “veg oriented” d'Italia secondo Deliveroo

L'azienda del settore food delivery ha calcolato un incremento del consumo di hamburger vegani presso la propria piattaforma, stilando anche una classifica geografica dei luoghi in base al volume degli ordini

BRINDISI - In occasione del "Veganuary" la piattaforma online Deliveroo, che si occupa di consegne nel settore food, ha calcolato il risparmio in termini di carbon footprint generato dal consumo di burger veg nell’ultimo anno, in base agli ordini ricevuti.

Un hamburger realizzato con proteine vegetali è in grado di far generare un risparmio in termini di emissioni di CO₂eq fino al 90% in meno rispetto ad un tradizionale burger di carne. Sulla base di questo presupposto, Deliveroo ha stimato che nell’ultimo anno in Italia - proprio grazie al consumo di hamburger veg ordinati sulla app - il risparmio di emissioni di CO₂eq  è stato quasi di 170.000kg , evitando in questo modo l’impiego di circa di 5.650 kg di carne animale.

Gli ordini di hamburger vegani sono cresciuti sulla piattaforma con un incremento del +82%.  Merano risulta essere la città più “veg oriented” d'Italia; ma in questa speciale classifica, tra le prime posizioni, compare anche Brindisi. 

La graduatoria per consumi veg

Nella speciale classifica “geografica” di Deliveroo - che tiene conto degli ordini di specialità veg sul totale del volume degli ordini - è Merano la città che, più di ogni altra, ama ordinare piatti vegani a domicilio. La città altoatesina si posiziona davanti a Brindisi e Trento. Al quarto posto, Pisa. In quinta posizione, Pavia. Seguono Udine, Thiene (Vi), Pomezia (Rm), Piombino (Li) e Firenze che completa la top 10.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi al secondo posto tra le città più “veg oriented” d'Italia secondo Deliveroo
BrindisiReport è in caricamento