Nuovo teatro Verdi: parte la campagna per i nuovi abbonati

Un format ispirato alla storia artistica di Vincent Van Gogh, denominato «Notte stellata», che comprende 13 titoli in cartellone

BRINDISI - Prosegue la campagna abbonamenti per la stagione teatrale 2019-20 del Nuovo Teatro Verdi di Brindisi. Dopo l’apertura dedicata ai rinnovi, partono mercoledì 11 settembre, infatti, i nuovi tesseramenti all’intera stagione, un format ispirato alla storia artistica di Vincent Van Gogh, denominato «Notte stellata», che comprende 13 titoli in cartellone. Un ricco carnet di proposte che attraversa epoche, stili e generi, fra tradizione del classico ed esplorazione dei territori artistici più vivaci dalla scena contemporanea. L’abbonamento «Notte stellata» (13 spettacoli) ha il costo di 280 euro nel primo settore, 250 euro nel secondo, 205 in galleria. Restano confermate le agevolazioni per gli studenti fino a 25 anni, 100 euro in tutti i settori, e per i ragazzi fino a 12 anni (e gruppi scolastici di almeno 15 studenti), 70 euro in qualsiasi settore.

Come ogni anno, all’abbonamento completo si aggiungono due proposte più “light” che comprendono ciascuna sei titoli. Anche in questo caso l’ispirazione arriva dalle opere del genio olandese, protagonista nello spettacolo con Alessandro Preziosi del 17 febbraio: «I Girasoli» e «Iris». L’abbonamento «I Girasoli» include i seguenti spettacoli: «L’attimo fuggente», «L’isola magica», «Il berretto a sonagli», «#PiùShakespearePerTutti», «La rottamazione di un italiano perbene», «The Full Monty» (17 marzo). «Iris» i titoli: «Dracula», «Così parlò Bellavista», «La menzogna», «Vincent Van Gogh. L’odore assordante del bianco», «Non è vero ma ci credo», «Ghost. Il Musical». Le due tipologie hanno il costo di 140 euro nel primo settore, 125 nel secondo, 102 in galleria. Per gli studenti 60 euro, per i ragazzi fino a 12 anni 38 euro, in ogni settore del teatro. «I Girasoli» e «Iris» saranno disponibili lunedì 23 e martedì 24 settembre per le conferme (senza tuttavia prelazione sul posto) dei vecchi abbonamenti parziali («Emozioni» e «Futura»), mentre da mercoledì 25 settembre saranno a disposizione per tutti gli interessati.

I due abbonamenti parziali non comprendono «Perfetta», lo spettacolo con Geppi Cucciari in programma l’11 febbraio 2020, ma agli abbonati è data priorità per l’acquisto del biglietto. Tutte le formule di abbonamento non comprendono, infine, «È questa la vita che sognavo da bambino?», spettacolo con Luca Argentero che apre la stagione domenica 20 ottobre alle ore 20.30, per il quale sarà possibile acquistare i biglietti da lunedì 30 settembre (o anche prima insieme con l’abbonamento). Infine, a partire da lunedì 21 ottobre disponibili i biglietti per tutti gli altri spettacoli in cartellone.

Aperture botteghino

Per il mese di settembre, il botteghino del teatro sarà aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì. Gli orari di apertura sono dalle 11 alle 13 e dalle 18 alle 20 (info tel. 0831 562 554). 

La stagione

Si comincia il 20 ottobre con un fuori abbonamento: «È questa la vita che sognavo da bambino?», protagonista uno degli attori di cinema più amati, Luca Argentero, che presenta uno spettacolo dedicato alla storia di tre grandi sportivi come “Luisin” Malabrocca, “l’inventore” della maglia nera al Giro d’Italia, Walter Bonatti, l’alpinista che dopo aver superato incredibili sfide scoprì che la minaccia più grande per l’uomo è l’uomo stesso, Alberto Tomba, il campione olimpico capace di fermare il festival di Sanremo. Tre storie completamente diverse, quelle di tre ineguagliabili sportivi italiani. 

La nuova programmazione contiene alcuni espliciti richiami alla storia del cinema, che traccia la sua influenza in diversi titoli del cartellone: la proposta artistica rafforza e consolida il teatro nel suo essere “luogo” di confronto costante con la scena contemporanea, estendendo lo sguardo, oltre che alla letteratura, anche alle arti performative, al comico d’autore e al musical. Le scelte del direttore artistico, Carmelo Grassi, si confermano orientate sulla qualità delle produzioni: beniamini del pubblico, maestri della scena, testi classici, commedie e nuovi autori sono i protagonisti della nostra “magica trasformazione” che inizia a ottobre e si conclude ad aprile.

I nomi del migliore cinema italiano sfidano la scena accanto ai grandi artisti dello spettacolo dal vivo: Luca Argentero, Ettore Bassi, Luigi Lo Cascio, Sergio Rubini, Elisa Barucchieri, Geppy Gleijeses, Marisa Laurito, Gianfranco Jannuzzo, Serena Autieri, Paolo Calabresi, Antonio Stornaiolo, Vito Signorile, Geppi Cucciari, Alessandro Preziosi, Carlo Buccirosso, Enzo Decaro, Paolo Conticini e Luca Ward, sono solo alcuni dei protagonisti che formano il nuovo cartellone del Verdi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

  • Nuova allerta arancione per lo scirocco nella giornata di mercoledì

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento