menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tra le residenze estive un terreno abbandonato ricettacolo di animali

E' una località balneare del leccese ma meta di centinaia di brindisini sia d'estate che d'inverno, dista una manciata di chilometri da San Pancrazio Salentino e giunge proprio da lì la segnalazione sullo stato di degrado e abbandono in cui versano alcune sue strade. Si tratta di Torre Lapillo

SAN PANCRAZIO SALENTINO – E’ una località balneare del leccese ma meta di centinaia di brindisini sia d’estate che d’inverno, dista una manciata di chilometri da San Pancrazio Salentino e giunge proprio da lì la segnalazione sullo stato di degrado e abbandono in cui versano alcune sue strade. Si tratta di Torre Lapillo, frazione del Comune di Porto Cesare, Lecce.

Come mostrano le foto a corredo di questa segnalazione scattate da un cittadino di San Pancrazio in servizio in Piemonte ma che torna torre lapillo3-2regolarmente nel Salento durante le ferie, in via Guido Gozzano una delle strade con vista mare chi si incrociano con via Torre Lapillo, c’è un appezzamento di terreno in totale stato di abbandono. Delimitato da un muretto fatiscente, al suo interno l’erba cresce alta e diventa ricettacolo di topi, vipere e animali. Oltre che discarica. Secondo quanto segnala il lettore ci sono anche carcasse di gatti in putrefazione.

La stagione estiva è alle porte e le belle località del Salento e del Brindisino non possono farsi trovare impreparate dall’enorme afflusso di turisti armato di fotocamere che ogni anno invade le marine a sud della Puglia. Ne va dell’immagine e della pubblicità, un biglietto da visita che sarebbe meglio se raccontasse di decoro urbano e pulizia e non sporcizia e gatti morti tra le residenze estive. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento