Sport

L'Umana Venezia asfalta l'Enel 96-75. Si salva solo Banks

L'Umana Venezia ferma la miniserie di vittorie dell'Enel Basket Brindisi. Al PalaTaliercio lo scontro tra lagunari e pugliesi, ma forse sarebbe il caso di dire tra Venezia e Banks, finisce 97-75

VENEZIA - L'Umana Venezia ferma la miniserie di vittorie dell'Enel Basket Brindisi. Al PalaTaliercio lo scontro tra lagunari e pugliesi, ma forse sarebbe il caso di dire tra Venezia e Banks, finisce 97-75. Gli uomini di Bucchi convincono solo per una ventina di minuti, ma pagano i quattro pessimi avvii di ogni quarto di gioco. Pesano anche le palle perse (ben 19, contro le 5 dei padroni di casa) e le 16 triple realizzate da Ress e compagni. Di buono c'è solo la prestazione di Adrian Banks: 29 punti in 38 minuti, con un 5/7 da tre e un 7/7 ai liberi. È stato l'unico a tenere accesa la luce in casa Enel. Tutto gli altri sono rimasti sotto tono. E in queste condizioni il finale di una partita non può che essere scontato.

LA CRONACA

Una partita che si era aperta con un primo periodo altalenante. Subito avanti i padroni di casa, che toccano il 16-7, poi arriva la reazione degli ospiti, che prima pareggiano, 16-16, e poi allungano 16-20, per farsi di nuovo superare nel finale, 22-20. Venezia alza il ritmo nel secondo periodo, Brindisi invece fatica a far circolare la palla e ad arrivare a canestro. L'Enel resta all'asciutto per quasi cinque minuti, mentre Ress e Goss infieriscono dall'arco. Poi Banks e Scott risvegliano i biancazzurri e riportano la partita praticamente in parità, con le due squadre che tornano negli spogliatoi sul 39-37 e Banks che ha già realizzato 18 punti (la metà della squadra) con un 4/4 da tre punti.

Il rientro in campo è ancora più disastroso dell'inizio dei primi due minitempi: Venezia infligge un parziale micidiale di 14-3 e l'Enel scivola a -13. La reazione arriva, con una bomba di Zerini, il solito Banks e la tripla di Cournooh, ma Venezia non fa sconti e chiude il terzo periodo avanti 69-60. Si riparte ed è di nuovo +13: Brindisi non riesce proprio ad iniziare un tempo imponendo il suo gioco. Ress e Goss controllano il vantaggio, Bramos infila un paio di triple che fanno male. L'Enel torna alla sconfitta, e ora è attesa da due impegni casalinghi contro Pesaro e Avellino. Due partite in cui ci si giocherà i play-off.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Umana Venezia asfalta l'Enel 96-75. Si salva solo Banks

BrindisiReport è in caricamento