Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport

Attacco ancora a digiuno: il Brindisi soccombe anche a Barletta

Seconda sconfitta consecutiva dopo quella contro il Casarano per i biancazzurri, che scendono dal secondo al terzo posto

BRINDISI - Seconda sconfitta consecutiva per il Brindisi. Dopo il ko contro la capolista Casarano, i biancazzurri perdono di misura (1-0) anche in casa del Barletta, scendendo dal secondo al terzo posto in classifica. Decisiva è stata la rete messa a segno da Aprile al 16' del primo tempo. Dopo aver subito la rete dello svantaggio, i biancazzurri, ad eccezione di un legno centrato da Salamina nel primo tempo, sono stati inconsistenti in fase offensiva, facendosi vedere raramente dalle parti dell'estremo difensore avversario. 

Primo tempo

Il Brindisi in settimana ha salutato il centrocampista Cordisco, accasatosi a San Severo. Ha le valige pronte anche il difensore Boulam, poco impiegato da mister Olivieri. L’attaccante Acosta fa il suo esordio da titolare in un tridente offensivo completato da Girardi e Quarta. Linea a tre anche sulla mediana, con Marino in cabina di regia, Salamina a destra e Giunta a sinistra. Confermata l’ormai consolidata difesa a quattro con la coppia di centrali composta da Iannicello e Fruci, affiancati sulla sinistra da Iaia e sulla destra da Ruscigno. Fra i pali, Pizzolato prende il posto di Lacirignola. 

Nel primo quarto d’ora, le squadre si studiano senza farsi mal. La gara si sblocca improvvisamente al 16’, quando Aprile porta gli ospiti in vantaggio con un perentoreo colpo di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Neanche un minuto dopo, i padroni di casa hanno subito l’occasione del raddoppio con l’ex Varsi, che si presenta davanti a Pizzolato ma da posizione defilata spara alto. Gli ospiti reagiscono al 20’ con Salamina, che dai 20 metri centra il palo con una rasoiata.  Dopo questa occasione, le emozioni latitano. La gara su trascina versi l’intervallo, senza ulteriori sussulti. 

Secondo tempo

In avvio di secondo tempo, è il Brindisi a fare la partita. All’8’, un tiro a giro di Salamina costringe il portiere del Barletta a una difficile deviazione sul fondo. L'estremo difensore barese si ripete al 18', quando con un tuffo felino nega la gioia del gol a Procida, autore di un tiro indirizzato all'angolo basso. Dopo questo pericolo, il Barletta si difende con ordine, concedendo pochissimo ai biancazzurri. Al 43', anzi, è il Barletta a sfiorare il raddoppio con un altro ex, Faccini. Nei minuti finali di gara, gli ospiti tentano l'assedio, ma il forcing non porta ad alcuna occasione. 

Alla luce di questa sconfitta, salgono a sei i punti di distacco dalla capolista Casarano. Domenica prossima, gli uomini di mister Olivieri sono chiamati al riscatto contro l'Unione calcio Bisceglie, sul campo del Fanuzzi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attacco ancora a digiuno: il Brindisi soccombe anche a Barletta

BrindisiReport è in caricamento