Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport

EuroCup, Enel: a Las Palmas servirà un miracolo. Il match in diretta tv

Un salto a Las Palmas per smaltire la delusione di Eurocup e campionato. Le sconfitte subite in casa  contro Le Mans e Trento hanno avuto l’effetto negativo sulle rispettive classiche di campionato e di EuroCup, dove l’Enel Brindisi è sola con zero punti, ma  hanno avuto anche la conseguenza di aver smorzato  l’entusiasmo e di aver fatto dimenticare in poche ore l’esaltante impresa di Sassari

BRINDISI - Un salto a Las Palmas per smaltire la delusione di Eurocup e campionato. Le sconfitte subite in casa  contro Le Mans e Trento hanno avuto l’effetto negativo sulle rispettive classiche di campionato e di EuroCup, dove l’Enel Brindisi è sola con zero punti, ma  hanno avuto anche la conseguenza di aver smorzato  l’entusiasmo e di aver fatto dimenticare in poche ore l’esaltante impresa di Sassari, dove la squadra di coach Bucchi ha vinto nettamente sul campo dei campioni d’Italia, giocando un gran bella partita.

Ed in poche ore si è avuta conferma dei problemi che l’Enel Brindisi non riuscirà di certo a risolvere  a Las Palmas, dove giocherà contro Herbalife Gran Canaria (si gioca domani, martedì 27 ottobre, con inizio alle 21,15, ora italiana), capolista del girone a punteggio pieno. Non ci sarà, infatti, ancora Scottie Reynolds, che continua a curarsi a Squinzano presso il centro specializzato  del dottore Palaia, e sul cui recupero è ancora problematico pronunziarsi. E’ la lacuna più evidente che si è manifestata contro Le Mans e Trento a cui coach Bucchi ha cercato di rimediare mettendoci una pezza con i giocatori a sua disposizione, facendo ruotare nel ruolo di play i più disponibili a ricoprire il delicato compito. Ma è evidente che un Reynolds che viaggiava a 9 assist, che catturava rimbalzi e spingeva la squadra su cadenze velocissime assumendone la leadership, che guidava l’Enel Brindisi e dettava i ritmi di gioco, non lo trovi in panchina neppure in altre squadre di serie A.

Una assenza decisamente pesante, ma che non può giustificare in assoluto la mancanza di gioco messa in mostra contro Le Mans e Trento, e le due partite vissute su spunti ed iniziative personali, che spesso si sono concluse in modo negativo, come dimostrano le statistiche individuali e di squadra della partita, che si farà sentire anche a Las Palmas, nonostante l’impegno di Cournooh, di Harris, Banks ed un gruppo di ottime guardie prestati al ruolo di play maker. Ma se ad una squadra come l’Enel Brindisi  togli il suo leader ed il suo play che si chiama Reynolds e schieri  sotto i tabelloni Gagic e Milosevic allora le speranze di vedere un gioco concreto e le aspettative di ottenere risultati positivi si riducono sensibilmente ( contro Trento nove punti in due e quattro rimbalzi complessivi!),  ed in ogni caso coach Bucchi si troverà a gestire una squadra atipica, individualmente e tatticamente.

Ora la società brindisina è certamente ad una svolta per quanto riguarda Djordje Gagic:  decida di attendere che il giocatore acquisisca una accettabile condizione fisica ed atletica, assumendosi il relativo rischio, oppure passi al “taglio” immediato per non compromettere gli obiettivi di campionato e di EuroCup ( nelle prossime quattro partite l’Enel Brindisi sarà impegnata tre volte in trasferta a Cantù, Pesaro ed Avellino ed una volta in casa contro Venezia, ed in EuroCup contro Ludwigsburg, Alba Berlino e Reggio Emila, oltre a quella di La Palmas in programma domani), e si riprende il tormentone dell’anno che riguarda il ruolo di pivot, cosicché Gagic potrebbe infittire il settore “rottamazione-lunghi”, ormai un incredibile classico dopo Akimbala, Aminu, Chioti,Eric ecc.

Attualmente coach Bucchi è costretto ad inventarsi una inedita coppia difensiva Kadji-Zerini, due ali-centro che nonostante la grande volontà e le ottime prestazioni, non saranno mai i pivot che la squadra richiede, compromettendo il loro rendimento nei ruoli più naturali e confacenti alle caratteristiche tecniche, caricandoli di responsabilità e costringendoli ad un lavoro fisico suppletivo che non è il loro e che pure fanno con grande sacrifico.

Così il Kadji visto a Sassari che trascina la squadra alla vittoria, realizza 25 punti, cattura 14 rimbalzi e chiude con un 30 di valutazione inevitabilmente paga la prestazioni contro Le Mans e Trento ( con 8 punti realizzati,6 rimbalzi catturati ed una valutazione complessiva sotto lo zero!) perché è impossibile reggere l’impegno fisico e mentale in tre partite in sette giorni se si hanno più compiti da svolgere e con l’adattamento al ruolo. Contro Trento coach Bucchi ha schierato in quintetto- base Marco Cardillo ed il giocatore “naturalizzato” brindisino ha risposto positivamente alle aspettative dell’allenatore nei nove minuiti in cui è rimasto in campo. Cardillo è entrato ed uscito fra gli applausi del pubblico brindisino. Una scelta che segna una positiva evoluzione caratteriale di coach Bucchi, prima restio a tali decisioni, e che avrebbe potuto coinvolgere l’opzione Domenico Marzaioli nella giornata del “no-play”.

Con queste premesse e questa formazione coach Piero Bucchi sarà chiamato a compiere un autentico miracolo a Las Palmas, contro la squadra che nell’ultimo incontro ha rifilato 20 punti alla formazione  MHP Riesen Ludwigsburg (95-75),  portando quattro uomini in doppia cifra (Newley 14,Salin 17, Kuric 15, Aguilar 14), catturando 34 rimbalzi, che gioca una basket fatto di velocità e contropiede.

A partire dalle 21.15 la partita di EuroCup  Herbalife Gran Canaria - Enel Brindisi sarà trasmessa in diretta televisiva sulla rete di Euro Sport 2 canale 211 della piattaforma Sky e su canale 385 pacchetto Mediaset Premium del digitale terrestre. Anche Telenorba si è assicurata la diretta televisiva che andrà in onda su TG Norba 24 sul canale 510 della piattaforma Sky ed in chiaro sul canale 180 del digitale terrestre. La radiocronaca è assicurata dalla emittente Ciccio Riccio. Ne ha dato conferma la New Basket Brindisi sul suo sito.

Le formazioni

Herbalife Gran Canaria Las Palmas – Kevin Pangos, Albert Oliver, Sitapha Savane, Brad Newley, Sasu Salin, Eulis Baez, Anzejs Pasekniks, Oriol Pauli, Xavi Rabaseda, Alen Omic, Kyle Kuric, Pablo Auguilar – coach Aito Garcia Renes.

Enel Basket Brindisi – Adrian Banks, Durand Scott, David Cournooh, Alexandre Harris, Marco Cardillo, Nemanja Milosevic, Simone Fiusco, Djordje Gagic, Andrea Zerini, Domenico Marzaioli, Kenneth Kadji- coach Piero Bucchi.

Arbitri: Petros Papapetrou (Grecia), Sergio Silva (Portogallo), Regis Bardera (Francia)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

EuroCup, Enel: a Las Palmas servirà un miracolo. Il match in diretta tv

BrindisiReport è in caricamento