Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport

Marino: "Da Avellino solo illazioni. Bucchi e Giuliani restano a Brindisi"

Sidigas Avellino rilancia e New Basket Brindisi risponde. Ancora oggi la stampa irpina assicura che non solo Piero Bucchi è il nuovo coach di Avellino ma che anche il suo “assistent” Daniele Michelutti lo seguirà nella nuova squadra. Sulle notizie stampa di provenienza Avellino il presidente della New Basket Brindisi ha espressamente smentito

BRINDISI - Sidigas Avellino rilancia e New Basket Brindisi risponde. Ancora oggi la stampa irpina assicura che non solo Piero Bucchi è il nuovo coach di Avellino ma che anche il suo “assistent” Daniele Michelutti lo seguirà nella nuova squadra.  Sulle notizie stampa di provenienza Avellino il presidente della New Basket Brindisi ha espressamente dichiarato  a BrindisiReport: “ Ho letto anch’io la rassegna stampa e confermo ancora una volta che Piero Bucchi e Alessandro Giuliani restano a Brindisi, anche nel rispetto agli accordi contrattuali che li vincolano ancora per una stagione agonistica alla New Basket. Posso aggiungere che Alessandro Giuliani ha già trovato un nuovo appartamento e che Piero Bucchi oggi è alle prese con il trasloco a riprova che resteranno in città”.

Sulla provenienza dei “rumors” che da tempo  danno corpo ad una trattativa iniziata un mese fa con De  Cesare, l’amministratore delegato della Sidigas Avellino, il presidente Marino ha voluto chiarire. “Tre  mesi fa De Cesare mi disse che per lui Piero Bucchi è  il coach ideale a cui avrebbe volentieri affidato la sua squadra e che lo avrebbe visto con piacere sulla panchina della sua Avellino da subito. Da allora non ho più parlato con De Cesare e tutto ciò che ne è seguito è stato certamente fatto crescere dalla stampa”. Anche Daniele Michelutti ha smentito ogni interessamento dell’Avellino ritenendo le notizie prive di ogni fondamento.

Ma la risposta più immediata è venuta dal comunicato ufficiale diffuso dalla New Basket Brindisi che annuncia il primo ingaggio importante della nuova stagione agonistica, portando a Brindisi quel Nemanja Milosevic che con la sua squadra Energia, in EuroChallenge mise in difficoltà  Delroy James, realizzando ben 23 punti e catturando 14 rimbalzi. E questo primo acquisto è venuto fuori proprio dal recente incontro fra il presidente Marino, Bucchi e Giuliani a conferma che la New Basket Brindisi è ancora saldamente nelle mani dei due esperti con le istruzioni ricevute dalla società.

I nomi sulla lista di Giuliani sono tanti ed in queste ultime ore si è riparlato nuovamente dell’interesse per Paul Biligha, classe 1990, un “centro” italiano,  attualmente sotto contratto con Ferentino, che ha fatto parte della Nazionale italiana under 20 che partecipò all’ediziona Fiba Eurobasket del 2010. Già nello scorso mese di marzo si era parlato con insistenza dell’interessamento della New Basket al giocatore ed in questi giorni sembra che la società del presidente Marino abbia proposto la riapertura della trattativa, anche in considerazione degli ottimi rapporti con la società laziale dalla quale Giuliani scelse di portare a Brindisi Delroy James.  C’è anche un interessamento per l’under 17 Giorgio Galuppi, play maker di belle speranze, che da Ferentino potrebbe arrivare ad arricchire le formazioni giovanili della New Basket Brindisi.

Intanto domani lascia Brindisi e la società New Basket il direttore sportivo Renato Nicolai, in scadenza di contratto il 30 giugno prossimo, per ritornare a ricoprire  il ruolo a Ferrara o a Bologna, sponda Fortitudo, società dove ha già dato prova delle sue indiscusse doti prima di rientrare nei programmi della società brindisina.  In queste ore Renato Nicolai ha ricevuto attestazioni di stima e testimonianze di affetto da parte della tifoseria brindisina e della stampa che ha riconosciuto le capacità professionali, morali ed umane e la  distinzione con sui ha saputo inserirsi nella città e nell’ambiente del basket brindisino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marino: "Da Avellino solo illazioni. Bucchi e Giuliani restano a Brindisi"

BrindisiReport è in caricamento