menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La corazzata Milano ne prende 101: impresa storica della Happy Casa

La New Basket Brindisi rifila 101 punti alla capolista, che al PalaPentassuglia rimedia la seconda sconfitta stagionale. Successo meritatissimo per i biancazzurri, dopo la qualificazione alla Final Eight

BRINDISI - Dopo la qualificazione alle Final Eight, la gioia incontenibile per la vittoria contro la capolista Milano, che a Brindisi rimedia la seconda sconfitta stagionale. Altra storica impresa per la Happy Casa Brindisi, che ne rifila 101 alla corazzata di coach Pianigiani (101-92 il finale), mandando in visibilio un PalaPentassuglia stracolmo come non lo si vedeva da tempo.

Al roster di Vitucci serviva la gara perfetta per avere la meglio sull'Armani, reduce da un impegno sostenuto due giorni fa in Eurolega, e così è stato. Fin dal primo quarto i biancazzurri hanno dato l'impressione di poter domare l'Olimpia. Tale impressione si è consolidata con lo scorrere del match, fino al massimo vantaggio di 13 lunghezze conquistato all'inizio dell'ultimo quarto. 

Gli strepitosi Moraschini (25 punti), Brown (21) e Banks (25) hanno trascinato la New Basket al trionfo. Milano si è aggrappata a un grandioso James per tenere vive fino alla fine le chances di rimonta, ma per i meneghini non c'è stato nulla da fare. 

Esultanza di Banks-2

Primo quarto

Brindisi parte con Banks, Brown, Gaffney, Moraschini e Chappell. Milano risponde con Della Valle, James, Micov, Burns e Brooks.

L’avvio di partita è di marca biancazzurra. La New Basket scende in campo con grande aggressività, ritagliandosi subito un margine di sei punti di vantaggio (8-2 al 2’). Banks, Moraschini, Brown e Gaffney sono una spina nel fianco per la difesa dell’Armani, che dopo aver riacciuffato la New Basket, va di nuovo sotto di 8 (18-10 al 7’). L’inerzia è nettamente dalla parte della Happy Casa, che difende con tenacia e riparte a ritmi forsennati. Alla fine del quarto, con una tripla di Moraschini, Brindisi arrotonda il vantaggio a 10 lunghezze (26-16).

Brown contro Milano-2

Secondo quarto

Dopo un primo periodo da dimenticare, il roster di coach Pianigiani in avvio di secondo quarto comincia a esprimere il suo basket. Il vantaggio della New Basket si assottiglia (28-23 al 14’). L’Olimpia si affida soprattutto alla fisicità di Gudaitis, dominante nel pitturato. Non è da meno l’altro lungo meneghino, Olic, che fra il 14' e il 15’ è il protagonista dell’aggancio (28-28), propiziato anche da un fallo tecnico fischiato alla panchina dell'Happy Casa al 12', sul 23-26. 

Moraschini in azione contro Milano-2

James, dalla lunetta, al 17’ completa la rimonta (33-34). Ma il sorpasso subito non demoralizza l’Happy Casa, che riorganizza le idee e con Banks ritrova la via del canestro (37-34 al 18’). Alla fine del parziale sale in cattedra anche Walker: il play americano, dopo due palloni persi inopinatamente, fa esultare il PalaPentassuglia con la tripla del +6 /45-39).

Milano ko a Brindisi: le foto dell'epico trionfo

Terzo quarto

L'inerzia è biancazurra anche in avvio di terzo periodo, quando la Happy Casa va nuovamente sul + 8, grazie agli acuti di Brown e Banks. La Stella del Sud, con lo stesso Banks e un ispiratissimo Moraschini, martella da tre l'Armani, come non aveva mai fatto nel primo tempo. Al 26', si vola sul + 9 (62-53). La soluzione del tiro dalla distanza piace anche all'Olimpia, che con le triple di James tiene viva la partita.  Al 28', però, è la tripla di Moraschini a sancire il massimo vantaggio della Happy Casa (70-58). Alla fine del periodo, Brindisi mantiene un margine di 11 punti (75-64)

Banks contro Milano-2

Ultimo quarto

Milano, in difficoltà, continua a subire l'inziativa della Happy Casa. Al 32', un tiro da due di Brown porta i biancazzurri sul + 13 (77-64). I padroni di casa difendono con tenacia il consistente vantaggio, mostrando su ogni giocata concentrazione assoluta. Al 36', Banks & co. sono ancora avanti di 11 (84-73), ma evidenziano i primi segni di stanchezza. Più fresca, invece, l'Armani, che ha dalla sua un'ampia gamma di rotazioni. Con una schiacciata di  un impeccabile James, gli ospiti, al 37', si portano sul - 7 (84-77). Ma sul fronte biancazzurro c'è un indemoniato Moraschini, che al 38', con l'ennesima tripla della serata, tiene a distanza Milano (90-83). 

Happy Casa Brindisi dopo la vittoria contro Milano (2)-2

I padroni di casa, in debito d'ossigeno, non sbagliano quasi nulla dalla lunetta, resistendo agli assalti dell'Olimpia (92-87 al 39'). Ma una palla persa con ingenuità da Chappell a 60 secondi dalla fine spiana la strada alla tripla del - 2 di Milano (94-92). Nonostante un James stratosferico, Brindisi tiene duro e a 22 secondi dalla fine, quando viene fischiato un fallo tecnico allo stesso James, mette in cassaforte un epico trionfo. Al PalaPemtassuglia è festa grande. Con l'entusiasmo alle stelle, Brindisi, sabato prossimo, farà visita a Pesaro. 

La gioia di Nando Marino dopo la vittoria contro Milano-2

Il tabellino

Happy Casa Brindisi-A|X Armani Exchange Milano: 101-92 (26-16; 45-39; 75-64; 101-92)

HAPPY CASA BRINDISI: Banks 25, Brown 21, Rush, Gaffney 12, Zanelli, Moraschini 25, Walker 9, Wojciechowski 2, Chappell 7, Cazzolato ne, Taddeo ne, Guido ne. All.: Vitucci.
A|X ARMANI EXCHANGE MILANO: Della Valle 4, James 25, Micov 5, Gudaitis 13, Fontecchio 5, Kuzminskas 4, Burns 1, Brooks 7, Jerrells 21, Omic 7, Cinciarini ne, Barbieri ne. All.: Pianigiani.

Arbitri: Alessandro Martolini – Luca Weidmann – Christian Borgo

TIRI DA 2 PUNTI – HAPPY CASA: 22/33; AX ARMANI: 21/39.
TIRI DA 3 PUNTI – HAPPY CASA: 11/26; AX ARMANI: 11/29.
TIRI LIBERI – HAPPY CASA: 24/32; AX ARMANI: 17/24.
RIMBALZI – HAPPY CASA: 33 (10 off) AX ARMANI: 34 (14 off).
ASSIST – HAPPY CASA: 24; AX ARMANI: 11.
PALLE PERSE – HAPPY CASA: 13; AX ARMANI: 15.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento