menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parte l'avventura dell'Asd Brindisi: società fiduciosa sul ripescaggio

Primo giorno di scuola per l’Asd Brindisi, ritrovatosi stamani sull’erba dello stadio Fanuzzi per iniziare la preparazione in vista della stagione 2016/17, agli ordini di mister Gioacchino Marangio

BRINDISI – Primo giorno di scuola per l’Asd Brindisi, ritrovatosi stamani sull’erba dello stadio Fanuzzi per iniziare la preparazione in vista della stagione 2016/17, agli ordini di mister Gioacchino Marangio. I biancazzurri hanno sgambettato sotto gli sguardi del presidente Lorenzo Mango, del direttore generale Mino Francioso, del direttore sportivo Giulio Brigante e dei componenti del consiglio direttivo dell’Associazione PerBrindisi. Un piccolo gruppo di tifosi era presente fra i gradoni della tribuna Cremaschi.

Il caldo era soffocante.  Fra i circa 30 calciatori che attualmente compongono la rosa del sodalizio di via Benedetto Brin, c’erano diversi giovani della rappresentativa Juniores, tanti reduci della passata stagione (fra questi, Borromeo, Allegrini, Vantaggiato, Minelli, Sergi, Motti, Guastella) e i pezzi pregiati della campagna acquisti (su tutti il bomber Salvatore Scarcella). Si tratta di una squadra che a detta del presidente potrà competere ad alti livelli nel campionato di Promozione, ma ancora non si sa da quale categoria ripartiranno i biancazzurri.

La società ha presentato da tempo la domanda di ripescaggio in Promozione e le possibilità che questa venga accolta sono concrete. La riserva verrà sciolta venerdì prossimo (5 agosto), quando il consiglio regionale della Figc Puglia delibererà sulla composizione dei campionati regionali e quindi anche sulle richieste di ammissione alla categoria superiore. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento