menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore Guglielmo Minervini

L'assessore Guglielmo Minervini

Sport: "I fondi per Brindisi ci sono, sbrigatevi"

BRINDISI - Prima di tutto un caloroso applauso dedicato a Flavia Pennetta neo regina di Indian Wells. É iniziato così il vertice sportivo, svoltosi in serata presso il Circolo Tennis, "Brindisi Città Europea dello Sport 2014", dedicato al tema dei progetti e dei fondi a disposizione.

BRINDISI - Prima di tutto un caloroso applauso dedicato a Flavia Pennetta neo regina di Indian Wells. É iniziato così il vertice sportivo, svoltosi in serata presso il Circolo Tennis. "Brindisi Città Europea dello Sport 2014": questo il tema dell'iniziativa promossa e organizzata dal presidente del sodalizio brindisino, Angelo Argentieri e da Giovanni Brigante, presidente della Commissione sport del consiglio regionale pugliese.

Erano presenti l'assessore regionale, Guglielmo Minervini, i presidenti del Coni regionale e provinciale rispettivamente, Ennio Sannicandro e Nicola Cainazzo, oltre all'assessore comunale allo sport, Antonio Ingrosso e all'ingegnere Gaetano Padula.

Ritardo per quanto riguarda la scelta degli eventi sportivi da organizzare nell'ambito delle proposte formulate dalle varie federazioni e pervenute a Palazzo di Città già da qualche tempo, mancanza di dialogo tra amministrazione comunale e le diverse associazioni. Questo é quanto emerso stasera dal vertice tenutosi tra istituzioni e mondo dello sport.

Ad aprire i lavori coordinati da Giovanni Brigante, é stato il presidente del Circolo Tennis. "Nel corso degli anni - ha affermato Argentieri - abbiamo sempre cercato, con l'aiuto delle istituzioni, di dare il massimo, facendo in modo che il nostro sodalizio crescesse sempre di più. Ci siamo impegnati per realizzare diverse iniziative, non solo nell'ambito tennistico, ma di tutte le discipline sportive. Questo per il bene della città, motivo per cui mi rivolgo oggi alle istituzioni presenti, chiedendo il loro sostegno affinché il nostro circolo possa continuare a crescere e a migliorare, diventando un'associazione sportiva tra le più belle e funzionali d'Italia".

Una bacchettata al Comune di Brindisi é arrivata da Nicola Cainazzo che un po' amareggiato ha spiegato: "Il Circolo Tennis é il fiore all'occhiello della città, non stiamo scoprendo nulla di nuovo. Vorrei, però, che fosse chiaro che il riconoscimento che abbiamo ottenuto dobbiamo onorarlo. Voglio dire sostanzialmente che é arrivato il momento di avere delle risposte perché non si può ancora parlare di programmi campati in aria".

"Abbiamo perso tanto tempo e la cosa che mi amareggia é che fino ad oggi le federazioni sportive, pur chiedendo incontri con l'amministrazione comunale, non sono state ascoltate. L'impegno non può essere sufficiente senza dialogo. Cerchiamo, allora, di essere concreti, solo così potremo recuperare ciò che fino adesso abbiamo perso."

Sulla base di quanto detto dal presidente del Coni provinciale é intervenuto Sannicandro che ha chiesto all'assessore Ingrosso di accelerare i tempi, presentando il calendario degli eventi sportivi, stipulato dal comitato organizzatore quanto prima possibile, possibilmente nei primi giorni della prossima settimana.

É arrivata così la risposta immediata e tempestiva dell'amministrazione comunale. L'assessore e l'ingegnere Padula hanno spiegato che sulla base dei due bandi messi a disposizione delle varie federazioni sportive, sono arrivate a Palazzo di Città 94 proposte per una cifra pari a 195mila euro disponibili nelle casse del comune con un co-finanziamento possibile fino a 10mila euro. Insomma, un chiarimento questo, per giustificare il ritardo e la scrematura delle proposte che sarà fatta entro martedì prossimo per presentare il calendario degli eventi sul tavolo della Regione.

Detto questo, ha preso la parola, concludendo l'incontro Guglielmo Minervini, assessore regionale allo sport. "Il riconoscimento - ha affermato - di Città Europea dello Sport é stato dato a Brindisi, dopo aver studiato attentamente la storia sportiva di questa città che, inutile nasconderlo, quest'anno ha i riflettori puntati addosso. Stiamo parlando di una vetrina non indifferente e questa é un'occasione che non potete lasciarvi sfuggire. I tempi, per questo, vanno necessariamente accelerati, affinché le idee si possano concretizzare. Io vi parlo sinceramente e vi dico che in Regione per quanto riguarda la città di Brindisi abbiamo bloccato una somma contingente di risorse, motivo per cui abbiamo già programmato un incontro la settimana prossima per discutere, approfondire e definire la questione."

"Ci stiamo muovendo - prosegue - anche per ciò che riguarda l'impiantistica e quindi per il problema palazzetto: il percorso tracciato era quello del credito sportivo proprio per mettere in piedi una nuova struttura. Questo progetto é sempre vivo. Infine, ci occuperemo anche del Circolo Tennis che credo meriti di essere più attrezzato e funzionale. Lavorerò e conto di riuscirci, inserendo tutto nel programma regionale dei fondi strutturali. Ragioniamo con lo sguardo rivolto al futuro, chiudendo, però, nel cassetto progetti concreti." (Foto Gianni Di Campi)

 

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Cronaca

    Amore non corrisposto: donna irrompe in banca con un coltello

  • Emergenza Covid-19

    Alleviare ansia e paura: le dolci note del violino nell' hub vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento