Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Serrande alzate, la protesta dei negozianti: "Vogliamo lavorare in sicurezza"

Il gruppo partita Iva e la Fenailp hanno inviato una richiesta al prefetto di Brindisi affinchè faccia da garante verso l'amministrazione regionale

 

BRINDISI - Hanno rialzato, simbolicamente, le serrande per protestare in maniera civile sulla chiusura dei negozi disposta dal governo. Così i commercianti di Brindisi, nel rispetto delle leggi e di coloro che ogni giorno lottano contro il Covid, si sono radunati davanti alle loro attività per chiedere la ripartenza di tutto il settore commerciale. “Vedendo l’andamento epidemiologico da quando siamo zona rossa, è chiaro che le nostre attività non rappresentano veicolo di Covid ma sono luoghi sicuri in cui si rispettano i protocolli di prevenzione", dicono i rappresentanti del gruppo Partite Iva e della Fenailp. Contestualmente alla manifestazione hanno inviato richiesta di un incontro urgente con il Prefetto affinchè accolga le loro istanze e possa fare da garante per un incontro con l’amministrazione regionale. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento