rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024

Tutela e formazione dei giovani nello sport: l’impegno della Cedas Avio Brindisi

La società calcistica brindisina promotrice di un convegno che si è svolto ieri sera (sabato 28 gennaio) presso Palazzo Nervegna. E’ intervenuto il presidente regionale della Figc, Vito Tisci

Nel post lockdown, in Puglia, due terzi di persone, soprattutto fra i ragazzi, hanno mollato le attività sportive che svolgevano prima del Covid. Questo dato rende quantomai necessario pensare a un percorso di tutela, anche psicologica, dei minori in ambito sportivo. Si tratta di un cammino già intrapreso con successo dalla Cedas Avio Brindisi, società calcistica promotrice di un convegno dal titolo “Giocare, Formare e Riconoscere” che si è svolto ieri sera (sabato 28 gennaio) presso la sala “Gino Strada” di Palazzo Nervegna.

Accolti dal presidente del sodalizio, Ino Guadalupi, sono intervenuti il presidente regionale della Figc, Vito Tisci, l’assessore allo Sport del Comune di Brindisi, Oreste Pinto. Importanti i contributi di Rossella Bungaro (delegata Cedas per la tutela dei minori), della psicologa Gaia Piscopiello e della pedagogista Sonia Palermo.


 

Si parla di

Video popolari

Tutela e formazione dei giovani nello sport: l’impegno della Cedas Avio Brindisi

BrindisiReport è in caricamento