Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Differenziata: lanciato il progetto "Bar e ristoranti". "In palio un nuovo parco giochi per la città"

CoReVe (Consorzio per il recupero del vetro) annuncia il lancio del progetto “Bar e ristoranti di Brindisi”, realizzato in collaborazione con AGeR (Agenzia Territoriale per il servizio della gestione dei rifiuti).

 

Il progetto rientra nelle iniziative a supporto dell’Accordo di programma quadro - siglato lo scorso 9 ottobre tra Ager, l’Assessorato alla Qualità dell’ambiente della Regione Puglia e CoReVe con l’obiettivo di incrementare la raccolta differenziata del vetro in Puglia e per aiutare la Regione e i singoli Comuni a raggiungere gli obiettivi di incentivazione pari al +10%, proposti dal «Piano Straordinario di Incentivazione Sud» (per il quale sono stati stanziati complessivamente fino a 3 milioni di euro) che si inserisce in un articolato programma di attività per lo sviluppo della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggi in vetro nelle regioni del Mezzogiorno che a fine 2016 risultavano in ritardo rispetto al resto del Paese, ma dove i margini di crescita della raccolta erano molto ampi. 

Grazie al progetto «Bar e ristoranti di brindisi» presentato oggi, CoReVe supporterà l’aumento delle quantità raccolte con le seguenti attività: cofinanziando da subito al 50% il potenziamento della rete di raccolta nel circuito bar e ristoranti delle città di Brindisi; formando da subito gli operatori deputati alla raccolta del vetro in queste città con incontri  concordati di una mattinata/un pomeriggio 

Con queste azioni ci si aspettano che nel 4° trimestre aumenti la raccolta rispetto all’anno scorso con quantitativo pari al +400 ton nella città di Brindisi. Se i risultati attesi saranno raggiunti, gli esercenti della città di Brindisi parteciperanno all’estrazione di un viaggio premio di un week-end in una località d’arte di villeggiatura o città d’arte italiana e, al contempo, le loro città riceveranno da CoReVe le attrezzature per un parco giochi montato nelle aree messe a disposizione dai Comuni nelle quali sarà posizionata una targa a ricordo del positivo ruolo degli esercenti di quella città.

“Sappiamo che c’è desiderio da parte di tutte le istituzioni e i cittadini di migliorare il servizio raccolta differenziata a Brindisi. CoReVe, dal canto suo, metterà in campo tutte le proprie forze ed esperienza per fornire il valido contributo a ogni amministrazione. La collaborazione con i servizi di ristorazione è dunque fondamentale perché servirà a fornire un ulteriore impulso per incrementare i risultati ottenuti fino ad oggi, non vanificare gli sforzi fatti e contribuire all’obiettivo regionale che consentirà di accedere al bonus del Piano Straordinario.”, afferma Dante Benecchi, Direttore Generale di CoReVe.

Se quest’anno la Puglia, che attualmente si trova a un + 8,2% riuscisse a raggiungere l’obiettivo minimo del 10%, il beneficio economico connesso al vetro, del quale si avvantaggerebbe tutto il sistema di raccolta differenziata della regione, sarebbe di 1.200.000 euro (valore che tiene in considerazione il bonus incentivo, i maggiori corrispettivi e i costi cessanti di smaltimento). Naturalmente, oltre all’aspetto economico, non vanno trascurati i miglioramenti ambientali derivanti dell’aumento del riciclo del vetro. 

“Il Comune di Brindisi è fortemente motivato ad incrementare le percentuali di raccolta differenziata tanto che, a partire dall’agosto 2017, grazie alla sinergica collaborazione tra la Struttura Commissariale, gli uffici e il nuovo Gestore del Servizio (Ecotecnica srl), le percentuali di raccolta differenziata sono passate dal 12 a 29% e il trend di raccolta effettuata nella prima quindicina di ottobre risulta ancora più roseo”.

“Nell’intento di traguardare percentuali sempre più elevate, si accoglie favorevolmente il progetto proposto da Coreve anche in considerazione dell’attività formativa, prevista nello stesso, che sensibilizzerà ancora di più gli operatori addetti alla raccolta.”, afferma il Sub Commissario, Mariangela Danzì.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento